Vai all'homepage | Vai alla pagina della mappa del sito | Vai alla pagina del motore di ricerca interna al sito | Vai all'inizio della pagina

Vai all'inizio della pagina
Ti trovi in:Home » temi » Ambiente » Osservatorio Provinciale Rifiuti

Obiettivi e compiti

OBIETTIVI

L’Osservatorio Provinciale Rifiuti (OPR), è un organismo in grado di effettuare analisi, elaborazioni, osservazioni, proposte e di comunicare in forma eloquente informazioni ed elementi di cultura ambientalista a varie espressioni della società civile.

Gli obiettivi dell’OPR sono essenzialmente i seguenti:

  • contribuire alla definizione di strategie comportamentali per la riduzione dei rifiuti e per promuovere l’applicazione di tecnologie meno impattanti;
  • ricavare elementi di conoscenza a supporto della pianificazione;
  • attivare una sede di confronto e di comunicazione tra i soggetti interessati.

COMPITI

Il compito prioritario dell’OPR è quello di agire a sostegno delle politiche dei comuni del bacino provinciale, mediante attività ed iniziative tese alla raccolta, all’analisi e alla divulgazione dei dati disponibili, all’analisi previsionale delle tendenze e delle fattibilità in materia di riduzione, recupero e smaltimento dei rifiuti. In particolare deve provvedere a:

  • effettuare analisi, con caratteri dinamici, della produzione dei rifiuti. Questa attività implica l’aggiornamento periodico degli archivi relativi alle varie tipologie di rifiuti (RSU, assimilabili, pericolosi, materie valorizzabili, rifiuti ospedalieri, fanghi, ecc.) e la capacità di definire ogni flusso;
  • effettuare analisi della commercializzazione di merci e relativi imballaggi (quantità e qualità);
  • effettuare analisi del mercato delle materie prime valorizzabili (raccolta differenziata industriale e domestica);
  • effettuare analisi dinamica relativa a trasporto, stoccaggio, raccolta differenziata, riciclaggio e smaltimento dei rifiuti, con particolare riguardo alle tecnologie e alle quantità;
  • effettuare analisi di trend in ordine a:   

1. produzione, raccolta e smaltimento dei rifiuti;

2. recupero;

3. impieghi a valle della RD: recupero energetico, mercato del riciclabile;

4. tecnologie a minor impatto in termini di produzione rifiuti;

5. tecnologie di trattamento e smaltimento. 

  • effettuare analisi e studi a supporto della pianificazione provinciale;
  • elaborare dati a supporto del monitoraggio per l’applicazione della tariffa, elaborare strumenti informativi e comunicativi;
  • effettuare incontri periodici con tutti i soggetti interessati: audizioni, confronti sui programmi, trasmissione informazioni, ecc.;
  • organizzare momenti formativi finalizzati all’educazione ambientale e alla divulgazione della cultura ambientale ed organizzare anche moduli informativi per le imprese, in coordinamento con le aziende Enìa e SA.Ba.R.;
  • effettuare rapporti annuali e periodici su tutti gli aspetti della materia specifica, dei controlli e dei risultati effettuati dall’Ente di controllo;
  • organizzare sondaggi.
Proprietà dell'articolo
modificato: lunedì 28 giugno 2010