Vai all'homepage | Vai alla pagina della mappa del sito | Vai alla pagina del motore di ricerca interna al sito | Vai all'inizio della pagina

Vai all'inizio della pagina

Promozione e tutela delle tipicitÓ alimentari reggiane

RIORDINO ISTITUZIONALE

La Regione Emilia Romagna ha sancito, dal 1 Gennaio 2015, il trasferimento nella propria pianta organica del personale provinciale necessario allo svolgimento delle funzioni che passano nella titolarità della Regione. In merito alla gestione delle attività ancora in corso i procedimenti amministrativi già avviati saranno conclusi dalla Regione e dalle sue agenzie. Inoltre la Regione, previo accordo con i singoli Enti, garantirà le risorse necessarie alle Province per concludere quei procedimenti in stato più avanzato(in particolare, per quei procedimenti di erogazione di contributi per i quali al 31 dicembre prossimo risultino già assegnate alle province i relativi fondi). Saranno mantenuti attivi, e coperti con risorse regionali, i rapporti contrattuali (locazione di sedi, utenze, polizze assicurative ecc...) necessari nel periodo di transizione allo svolgimento delle attività che saranno poi trasferite definitivamente. 

 

Sono tipici i prodotti per i quali è documentato lo specifico legame con il territorio. La Comunità Europea, con i Reg n. 501/2006 e 509/2006, nell’intento di valorizzare le produzioni tipiche ha introdotto un regime di protezione. In tal senso sono riconducibili a questa categoria i prodotti agroalimentari: DOP (Denominazione di Origine Protetta), IGP (Indicazione Geografica Protetta), STG (Specialità Tradizionale Garantita), e i prodotti annoverati nell’Elenco nazionale dei prodotti agroalimentari tradizionali.

I vini meritano di essere menzionati a parte perché, solo con l’entrata in vigore (1 agosto 2009) della nuova classificazione dei prodotti vinicoli, anche per il vino vengono istituite le DOP e le IGP, che affiancheranno per poi sostituirle le tradizionali menzioni DOC (Denominazione di Origine Controllata) e IGT (Indicazione Geografica Tipica).

La Regione Emilia Romagna ha istituito poi un proprio marchio collettivo QC (Qualità Controllata), che identifica le produzioni ottenute applicando le tecniche ed i metodi della produzione integrata rispettose dell’ambiente e della salute. In Provincia di Reggio Emilia il marchio QC contraddistingue il Pan de Re, pane certificato a lenta lievitazione prodotto di una filiera reggiana “dal campo alla tavola”.

L'azione di tutela e promozione delle eccellenze enogastronomiche reggiane ha valenza strategica per la Provincia. Il Servizio Sviluppo Economico, Agricoltura e Promozione del Territorio è impegnato a favorire la conoscenza e l'affermazione delle specialità tipiche della nostra terra, nella convinzione che ciò sia funzionale ad accrescerne la diffusione, l'apprezzamento ed il consumo. Gli splendidi prodotti dell'agricoltura reggiana e della gastronomia tipica sono anche elementi di forza della promozione territoriale e turistica della Provincia.

I prodotti DOP, IGP e QC di Reggio Emilia

Prodotti agroalimentari tradizionali

Progetti di valorizzazione in corso

Gli ori della terra reggiana

Le strade dei vini e dei sapori

ProprietÓ dell'articolo
modificato: giovedý 15 settembre 2016