Vai all'homepage | Vai alla pagina della mappa del sito | Vai alla pagina del motore di ricerca interna al sito | Vai all'inizio della pagina

Vai all'inizio della pagina

Persone, servizi, contatti

News

  • Persone, servizi e contatti

La Provincia di Reggio Emilia – nella convinzione che non vi sia sviluppo del territorio se le donne sono private della loro autonomia e il sistema non sa valorizzare le qualità differenziate dei due generi - è impegnata da tempo nel dare forza al sapere e alle pratiche delle donne, alla gestione dei ritmi urbani, alla lotta alle discriminazioni ed alla violenza di genere, in una logica di potenziamento delle sperimentazioni condotte finora.


Lo stesso Statuto della Provincia, all’articolo 18, ha  istituito il Forum provinciale delle donne in sostituzione della Commissione provinciale per le pari opportunità. Tramite il Forum, la Provincia offre al mondo femminile reggiano una sede permanente di confronto e scambio di informazioni e di promozione di iniziative su temi emergenti. A partire dal Forum provinciale delle donne si intende sviluppare momenti di incontro e progettualità che, con l’impegno della Provincia, possano favorire la partecipazione delle donne e la valorizzazione delle loro esperienze e competenze a favore di tutta la comunità provinciale.


Importante anche il ruolo ricoperto dalla Consigliera di parità, figura istituzionale individuata per intervenire in modo specifico sulle tematiche delle pari opportunità legate al mondo del lavoro. Nominata dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali di concerto con il Ministero per le Pari opportunità, dopo designazione della stessa Provincia, la Consigliera di parità si occupa in particolare di rilevazione delle situazioni di squilibrio di genere; promozione di progetti e di azioni positive a sostegno delle politiche attive del lavoro; promozione dell'attuazione delle politiche di pari opportunità da parte dei soggetti pubblici e privati; attività di informazione/formazione sui problemi relativi alle pari opportunità.La Consigliera di parità – il cui mandato, rinnovabile una sola volta, dura 4 anni - è pubblico ufficiale ed ha l’obbligo di segnalare all’autorità giudiziaria eventuali illeciti in materia di discriminazioni.