Vai all'homepage | Vai alla pagina della mappa del sito | Vai alla pagina del motore di ricerca interna al sito | Vai all'inizio della pagina

Vai all'inizio della pagina

Centri di Revisione

Il Decreto Legislativo 30 aprile 1992 n. 285  "Nuovo Codice della Strada" - articolo 80 comma 8 ha stabilito che le revisioni periodiche dei veicoli a motore capaci di contenere al massimo 16 persone compreso il conducente, ovvero con massa complessiva a pieno carico fino a 3,5 tonnellate, possono essere effettuate da imprese di autoriparazione che svolgono la propria attività nel campo della meccanica e motoristica, carrozzeria, elettrauto e gommista ovvero da imprese che, esercitando in prevalenza attività di commercio di veicoli, esercitino altresì, con carattere strumentale o accessorio, l'attività di autoriparazione.
 
Le revisioni possono inoltre essere effettuate da consorzi o società consortili, anche in forma cooperativa, appositamente costituiti tra imprese iscritte ognuna almeno in una diversa sezione del medesimo registro, in modo da garantire la copertura di tutte e quattro le suddette attività.


L'impresa titolare di più sedi operative presso le quali intende effettuare le revisioni deve, ai sensi dell'art. 239 del Decreto del Presidente della Repubblica del 16 dicembre 1992 n. 495  e successive modifiche ed integrazioni, richiedere il rilascio di distinte autorizzazioni per ciascuna delle suddette sedi.


Il Decreto Legislativo 31 marzo 1998 n. 112  art. 105 comma 3 lettera d) ha attribuito alle Province la competenza per il rilascio dell' autorizzazione per l'esecuzione delle revisioni.

È possibile procedere al rilascio delle seguenti autorizzazioni:
Revisione autoveicoli
Revisione autoveicoli e veicoli a due ruote
Revisione autoveicoli e veicoli a due, tre e quattro ruote

APERTURA CENTRO DI REVISIONE

Possono presentare domanda per l'autorizzazione all'apertura di un centro di revisione,  le imprese di autoriparazione in possesso dei seguenti requisiti:

- iscrizione nel registro delle imprese nelle categorie meccanica e motoristica, carrozzeria, elettrauto e gommista;

- i locali in disponibilità (proprietà, locazione ecc. ) devono essere conformi alle norme e ai regolameni vigenti;

- avvalersi in via esclusiva della professionalità di un Responsabile Tecnico titolare di attestato di capacità professionale, quale responsabile tecnico dei centri di revisione;

- dimostrare una adeguata capacità finanziaria in base all'art. dell'art.80 del D.Leg. 30/4/1992 n. 285 nonché dai commi 2 sub b) e comma 5 del DPR 16/12/92 n.495 e dal DM 6/4/1995 n.170:

  1. per le imprese € 154.937,07 rilasciata da Istituti di credito o da Società finanziarie 
  2. per i consorzi di almeno:
    · € 51.645,69 se l’impresa consorziata è iscritta ad 1 delle sezione previste;
    · € 87.797,67 se l’impresa consorziata è iscritta ad 2 delle sezione previste;
    · € 118.785,09 se l’impresa consorziata è iscritta ad 3 delle sezione previste;
    rilasciate da Istituti di credito o da Società finanziarie come previsto.


Si ricorda che per la vidimazione dei registri dei centri di revisione l'Ufficio Trasporti Amministrativi sito in C. Garibaldi, 26 riceve esclusivamente per APPUNTAMENTO da concordare con il Sig.re Matteo Campanini tel. 0522444357.

Scheda pratica per "Centri di Revisione"
Per informazioni contattare:U.O. Amministrativa Trasporti
C. Garibaldi, 26
42121 Reggio Emilia
Mail trasporti@provincia.re.it
Fax 0522 444349

Organizzazione:

.: Responsabile :.
Dr.ssa Marta Deho'
Tel 0522 444304
Mail m.deho@provincia.re.it

.: Amministrativi :.
Matteo Campanini
Tel 0522 444357
Mail m.campanini@provincia.re.it
Proprietà dell'articolo
modificato: giovedì 28 gennaio 2016