Vai all'homepage | Vai alla pagina della mappa del sito | Vai alla pagina del motore di ricerca interna al sito | Vai all'inizio della pagina

Vai all'inizio della pagina

Primo corso per l’utilizzo di motoseghe

Sabato a Marola di Carpineti su iniziativa di Provincia e Coordinamento delle organizzazioni del volontariato, in collaborazione con Forestale e Associazione boscaioli Appennino reggiano

La Provincia di Reggio Emilia e il Coordinamento delle organizzazioni del volontariato per la Protezione civile organizzano per sabato 10 maggio il primo Corso di addestramento per utilizzo di motoseghe, rivolto ai volontari delle squadre in prima partenza per i rischi idraulico, idrogeologico e da meteo avverso (forte vento, neve, gelicidio eccetera).

Sempre più spesso, infatti, il volontariato di Protezione civile è chiamato alla pulizia in emergenza di sponde e alvei di corsi d'acqua, a liberare strade da tronchi spezzati o mettere in sicurezza alberi pericolosamente inclinati da frane.

Alla prova pratica, che si avvarrà della supervisione del Corpo forestale dello Stato in supervisione, collaboreranno gli esperti dell'Associazione boscaioli Appennino reggiano di Carpineti (che allestiranno il campo prova per la lezione pratica), mentre l’Emak di Bagnolo in Piano metterà a disposizione le motoseghe e i dispositivi di protezione individuale. Sarà inoltre presente sul campo una squadra della Croce rossa di Carpineti. La giornata formativa si svolgerà, per la parte teorica, all'albergo-ristorante Marola di Carpineti e, per la parte pratica pratica, nel castagneto di Marola di proprietà comunale.

Nella parte teorica verranno illustrati: componenti della motosega, manutenzione, regolazioni, utilizzo dei dispositivi di protezione individuale (Dpi), rischi correlati e comportamenti idonei per operare in sicurezza, tecniche di abbattimento alberature, La parte pratica consentirà di verificare le nozioni apprese nella lezione teorica, la correzione di eventuali errori e l'approfondimento di tematiche o richieste di chiarimento da parte degli allievi.

Sono previsti: dimostrazione di abbattimento di un albero da parte di un esperto, utilizzo dei Dpi, verifica dei componenti, funzioni , sicurezze, efficienza, rifornimenti, valutazione scenari di eventuale pericolosità, tagli semplici di depezzatura su tronchi a terra.

Al termine del corso, ai 47 partecipanti abilitati sarà rilasciato un attestato di idoneità .

Proprietà dell'articolo
modificato: mercoledì 7 maggio 2014