Vai all'homepage | Vai alla pagina della mappa del sito | Vai alla pagina del motore di ricerca interna al sito | Vai all'inizio della pagina

Vai all'inizio della pagina
Ti trovi in:Home » temi » Protezione civile » Esercitazioni

Esercitazione comunale di Protezione Civile a Carpineti 2011

Il 14 e il 15 Maggio 2011 si è svolta a Carpineti l'esercitazione di Protezione Civile per testare i nuovi volontari formati.
DSCF6438.JPG
DSCF6438.JPG
Coordinatori dell'Emergenza

Due giorni di esercitazioni e simulazioni di emergenze. Con una prova esercitativa sul campo, organizzata da Comune di Carpineti, Gruppo Comunale Volontari di Protezione Civile di Carpineti con il supporto di Provincia di Reggio Emilia e dal Coordinamento delle Organizzazioni del Volontariato di Protezione Civile di Reggio Emilia, si è concluso a Carpineti il corso base per Volontari Operatori di Protezione Civile carpinetano iniziato nel marzo scorso.

Sabato 14 e Domenica 15 maggio, il parco pubblico di Carpineti, proprio nel centro del paese, ha ospitato il Campo Base, da cui sono iniziate molte operazioni. Per l’occasione è stata utilizzata la struttura polivalente coperta di Parco Matilde e il parco circostante, con il pernottamento e i pasti in comune di tutti i 120 volontari coinvolti. E' stato un momento importante per i volontari della Protezione Civile che nei mesi precedenti hanno preso parte alle lezioni teoriche: hanno, infatti messo in pratica le nozioni apprese ed hanno iniziato a rapportarsi con le “strutture” organizzative dei volontari in emergenza, conoscendole direttamente e vivendo, anche se in forma simulativa/esercitativa, tutti i previsti passaggi di una emergenza vera.

Oltre ai volontari e ai corsisti del Gruppo di Protezione Civile di Carpineti hanno partecipato numerose altre Associazioni fra cui il Comitato locale di Croce Rossa, Il Campanone, Gruppo volontari Protezione Civile Albinea, Aiut Appennin, Associazione subacquei “Sesto Continente”, Associazione Farmacisti Volontari, ANC e ANA.

Hanno preso aprte alle operazioni anche, per la parte tecnica, funzionari di Comune, Provincia, Comunità Montana e Servizio Tecnico di Bacino regionale.

L’attività esercitativa  ha previsto tre diverse simulazioni di scenari di rischio, per mettere alla prova il sistema di protezione civile in situazioni differenti.

Il primo scenario previsto è stato la riattivazione della frana di Valestra, classificata “Area a Rischio Idrogeologico Molto Elevato” (Legge 267/1998); le lesioni causate ad un’abitazione richiederanno di evacuare parte della popolazione.

Il secondo scenario ha previsto la scomparsa di 2 persone senza mezzi di trasporto, in un’area fra le località Costa e la Carezza non lontana da un lago, che ha reso necessarie ricerche in acqua.

Il terzo scenario è stato quello di un incendio di sterpaglie di grande estensione a Campovecchio, località Cigarello, a pochi km dal capoluogo.

Giorgio Ballarini, Presidente del Coordinamento delle Organizzazioni del Volontariato di Protezione Civile di Reggio Emilia ha precisato che “il Coordinamento ha supportato l’organizzazione dell’esercitazione per iniziare a testare e sperimentare un Modello Organizzativo di intervento in caso di emergenza”.

Federica Manenti, Responsabile U.O. Difesa del Suolo e Protezione Civile della Provincia di Reggio Emilia ha constatato che “il sistema comunale formato da amministratori e tecnici ha risposto prontamente alle proposte della Provincia, che sta investendo sulla formazione e sulla operatività dell’organizzazione sino al livello locale”.

 

Ecco il programma completo:

 

sabato 14 maggio

dalle 9 alle 12 montaggio campo base al Parco Pubblico

dalle 14 alle 15 visita al Centro Operativo Comunale

dalle 15 alle 17 sopralluogo frana Valestra

dalle 17 alle 19 prova evacuazione abitazione di Valestra

 

domenica 15 maggio

dalle 9 alle 11 smontaggio campo e formazione volontari

dalle 11 alle 13 esercitazione ricerca persone con unità cinofile e subacquee (località Carezza e La Costa)

dalle 15 alle 17 esercitazione incendio boschivo a Campovecchio

 

Proprietà dell'articolo
modificato: giovedì 11 luglio 2013