Vai all'homepage | Vai alla pagina della mappa del sito | Vai alla pagina del motore di ricerca interna al sito | Vai all'inizio della pagina

Vai all'inizio della pagina
Ti trovi in:Home » temi » Protezione civile » Esercitazioni

Esercitazione Provinciale di Protezione Civile “SISMA 2008”

Si è conclusa l'Esercitazione Provinciale "SISMA 2008" realizzata dalla Provincia di Reggio Emilia, in collaborazione con il Coordinamento delle Organizzazioni di Volontariato per la Protezione Civile, nelle giornate del 18,19 e 20 Aprile 2008.
Funzionari Provinciali e  Regionali al COM di Montecchio
Funzionari Provinciali e Regionali al COM di Montecchio

Si è svolta nelle giornate del 18-19-20-Aprile-2008 la prima delle due esercitazioni provinciali previste dal Piano Operativo Annuale per il 2008, organizzata dalla Provincia di Reggio Emilia in collaborazione con il Coordinamento Provinciale delle Organizzazioni di Volontariato per la Protezione Civile, denominata "SISMA 2008"

Lo Scenario d'evento ha previsto la simulazione di un evento di pari intensità a quello che colpì nel 1996 la zona Nord-Est della Pianura Reggiana, con ripercussioni anche sui comuni limitrofi e causando danni solo a cose.

Dopo la simulazione della prima scossa, nella mattinata di Venerdì 18, sono stati attivati il CCS, presso la Prefettura - UTG di Reggio Emilia, e i due campi base, a Novellara e a Praticello di Gattatico, per ospitare volontari e mezzi destinati alle operazioni di soccorso ed alla gestione interna dei servizi dei campi.

La maggior parte delle simulazioni di operazioni di soccorso sono state affrontate nella giornata di Sabato; infatti, a seguito dell'allarme attivato da una seconda scossa sismica simulata nella mattinata, è stato istituito il COM a Montecchio Emilia, presso la sede del Consorzio della Val D'Enza Polizia Municipale e Protezione Civile, e il Centro Unificato Provinciale (CUP) in via del Chionso a Reggio Emilia. I collegamenti radio, fra queste due strutture e i due campi, sono state garantite dai Vigili del Fuoco, da 118 - Reggio Soccorso e dall'Associazione Radioamatori Italiani (ARI) che hanno curato, oltre all'installazione di antenne e apparecchi radio, anche le comunicazioni.

Al CUP sono confluiti rappresentanti di Provincia, VVF, 118, ARI e Volontariato per organizzare la Sala Decisionale con le Funzioni di Supporto previste dal Metodo Augustus.

Le operazioni, che hanno coinvolto volontariato e istituzioni durante tutta la giornata, hanno consistito nella simulazione di interventi di squadre miste (VVF e Volontari di CRI, ANPAS e Protezione Civile) per ricerca persone disperse, verifica di agibilità di edifici danneggiati dal sisma, focolai di incendi, incidenti stradali ecc...

Grande importanza ha rivestito l'evacuazione di alcuni plessi scolastici nei comuni di Novellara, Gattatico e S. Polo, in ognuno dei quali sono intervenute squadre di Vigili del Fuoco con automezzi, Volontari di Croce Rossa e ANPAS e volontari dei gruppi di Protezione Civile. In alcuni di questi sono stati simulati anche feriti all'interno degli edifici il cui soccorso ha richiesto l'intervento di unità cinofile.

Il Campo Base di Gattatico ha ospitato anche la visita del Ministro Vannino Chiti e del Prefetto di Reggio Emilia Bruno Pezzuto, accompagnati dalle Autorità Locali intervenute per l'occasione.

Proprietà dell'articolo
modificato: lunedì 29 luglio 2013