Vai all'homepage | Vai alla pagina della mappa del sito | Vai alla pagina del motore di ricerca interna al sito | Vai all'inizio della pagina

Vai all'inizio della pagina

Lo sportello dell'Amministratore di sostegno (AdS) in Tribunale.

Da martedì 13 marzo 2012 presso il Tribunale di Reggio Emilia è attivo uno sportello dedicato all’amministratore di sostegno e gestito da volontari reggiani. Si tratta di un’ esperienza unica nel suo genere in tutta la regione Emilia Romagna e che segue a livello nazionale quella per prima sperimentata dal Tribunale di Pordenone.
I volontari che si sono resi disponibili – otto persone di provenienze professionali diverse ma tutte di livello medio-alto – contribuiranno, con questo servizio e con le competenze acquisite dopo il percorso formativo promosso da Dar Voce, a far decollare un’attività che risponde ad uno specifico bisogno della cittadinanza: il disbrigo delle istanze di nomina dell’amministratore di sostegno.

L’idea che ha generato la nascita dello sportello nasce per le difficoltà - così dichiarate dalla stessa Cancelleria della volontaria giurisdizione del Tribunale -  a fornire un servizio tempestivo, accurato ed attento verso i soggetti coinvolti e che, visto il tema, sono soprattutto persone fragili. Dal 2006 ad oggi il numero di  accessi per fare istanza di nomina sono diventati più di 1.400 e – visto il trend di incremento della popolazione anziana - sono destinati a crescere ulteriormente. Con tale apertura si intende ottenere un duplice risultato: innanzitutto il Tribunale avrà liberato la Cancelleria di un consistente numero di utenze dirottandole allo sportello dedicato all’amministratore di sostegno ed inoltre avrà in tal modo implementato un servizio specificamente dedicato anche a chi vuole saperne di più su quella figura.
In condizioni di risorse scarse, e di incremento nella domanda di servizi, sono state la flessibilità e la capacità dei soggetti nel riuscire a collaborare insieme che hanno inventato in modo creativo un servizio di risposta ai bisogni della comunità. Partendo dalle sollecitazioni delle associazioni di volontariato (FA.CE, Sostegno e Zucchero, ABC, Coordinamento associazioni disabili), coordinate da Dar Voce, attraverso la collaborazione attiva dagli Enti pubblici (Provincia, Comune di Reggio Emilia e Unione Tresinaro Secchia, AUSL) e del Tribunale, si è prodotto un risultato esemplare.

Per avere maggiori dettagli e informazioni su come procedere puoi rivolgerti al nuovo sportello della Cancelleria del Tribunale di Reggio Emilia, dedicato a questa figura.

Lo sportello è situato nella sede del Tribunale di Reggio Emilia, in Via Paterlini, 1, al piano 2°, lato B.

Per gli orari dello sportello invitiamo a consultare il link alla pagina del Tribunale.

Come arrivare

ProprietÓ dell'articolo
modificato: martedý 26 febbraio 2013