Vai all'homepage | Vai alla pagina della mappa del sito | Vai alla pagina del motore di ricerca interna al sito | Vai all'inizio della pagina

Vai all'inizio della pagina
Ti trovi in:Home » temi » Ambiente » Energia » Attività della Provincia

Attività della Provincia

Conformemente agli indirizzi comunitari e nazionali, anche nelle politiche energetiche della Provincia di Reggio Emilia assumono importanza strategica l’efficienza energetica e le energie rinnovabili.
Si può considerare l’efficienza energetica come una sorta di nuova fonte energetica, da incrementare e incentivare prioritariamente.
Dal punto di vista delle energie rinnovabili, il loro utilizzo (come l'energia eolica, solare e fotovoltaica, da biomassa e biocarburanti, calore geotermico) contribuisce indiscutibilmente ad incrementare processi di generazione distribuita dell'energia e a contenere i cambiamenti climatici. L’importanza di sostenere queste tecnologie non può tuttavia prescindere da un’attenta conoscenza delle vocazioni del territorio e delle specificità ambientali nelle quali questi impianti si collocano: l’incentivazione delle energie rinnovabili è quindi da perseguire nell’ottica di garantire l’equilibrio tra lo sfruttamento delle risorse e l’esigenza di tutela e valorizzazione del contesto ambientale-territoriale.

La Provincia di Reggio Emilia è da tempo impegnata su entrambi i fronti:
per l’efficienza energetica in edilizia si citano: il Progetto ECOABITA, progetto pilota di respiro pluriennale, di cui la Provincia è tra gli enti promotori, per la certificazione e assegnazione di un marchio di qualità agli edifici ad elevato standard energetico; il progetto ENABLE IMPACT per l'efficientamento energetico di edifici pubblici attraverso la formazione e l'incremento della consapevolezza da parte dei fruitori di uffici e scuole;
per la diffusione delle energie rinnovabili la Provincia ha tra le proprie competenze (LR 26/2004) il rilascio di autorizzazioni per l'installazione e l'esercizio di impianti energetici di potenza fino a 50 MW.

 

Ai sensi della LR 26/2004 è prioritaria funzione della Provincia “l’approvazione e l’attuazione del piano-programma per la promozione del risparmio energetico e dell'uso razionale dell'energia, la valorizzazione delle fonti rinnovabili, l’ordinato sviluppo degli impianti e delle reti di interesse provinciale, anche attraverso l’adeguamento e la riqualificazione dei sistemi esistenti”.
A tal fine, nel Piano Energetico Provinciale (Documento Preliminare) approvato con DGP n. 81/2013), è definita una strategia di medio-lungo termine per la riduzione dei consumi e l’efficientamento energetico dei settori energivori (residenziale, produttivo...), nonché per la valorizzazione delle fonti rinnovabili; tali elementi costituiscono la base necessaria per l'incremento dell’indipendenza dell’approvvigionamento energetico, oltre a rappresentare potenzialità di sviluppo per il sistema economico-occupazionale locale.

 

Parallelamente alla redazione del Piano Energetico Provinciale, la Provincia ha redatto e approvato come proprio strumento volontario il Piano Clima Locale (DGP n. n. 72 del 28/03/2013).

Il Piano Clima è inteso come un piano trasversale delle diverse politiche di un Ente Locale che propone misure e progetti mirati alla riduzione delle emissioni di GHG (Greenhouse Gas, gas climalteranti) che possono essere direttamente promossi dall'Ente di riferimento (Provincia e Comune Capoluogo). Considerando che i consumi energetici mediamente incidono dall’80 al 90% sul totale delle emissioni climalteranti, Piano Energetico Provinciale e Piano Clima Locale rappresentano due strumenti complementari ed in parte sovrapposti, nel quadro delle strategie locali per la lotta ai cambiamenti climatici. Le politiche e le azioni per la promozione dell’efficienza energetica e la promozione delle fonti rinnovabili si interfacciano e si legano ancora una volta ad obiettivi di contenimento delle emissioni climalteranti.

 

Con uno sguardo rivolto alle iniziative europee a sostegno della Strategia 20-20-20, la Provincia di Reggio Emilia si è accreditata con DGP n. 226 del 30/08/2012 quale Struttura di Coordinamento Territoriale a supporto dei Comuni del territorio aderenti all'iniziativa del Patto dei Sindaci. L'iniziativa, ad adesione volontaria, è aperta alle città europee di ogni dimensione, con la finalità di coinvolgere le città e i cittadini nello sviluppo della politica energetica dell’Unione europea. Il Patto consiste nell’impegno delle città firmatarie di andare oltre gli obiettivi della UE previsti dalla strategia 20-20-20 per ridurre le emissioni di CO2 con misure di efficienza energetica e azioni collegate allo sviluppo di fonti energetiche rinnovabili. L'opportunità offerta è quella di impegnarsi concretamente nella lotta al cambiamento climatico attraverso interventi che modernizzino la gestione amministrativa e influiscano direttamente sulla qualità della vita dei cittadini, tenuto conto che la mobilità sostenibile, la riqualificazione energetica di edifici pubblici e privati, lo sviluppo delle fonti rinnovabili e la sensibilizzazione dei cittadini in tema di consumi energetici, rappresentano i principali settori sui quali si concentrano gli interventi delle città firmatarie del Patto.

 

Al fine di favorire la diffusione di conoscenze in materia di energia, la Provincia svolge anche funzione di “sportello energia” a supporto di enti pubblici e soggetti privati (progettisti, proponenti, cittadini...).