Vai all'homepage | Vai alla pagina della mappa del sito | Vai alla pagina del motore di ricerca interna al sito | Vai all'inizio della pagina

Vai all'inizio della pagina

BICIBUS E PEDIBUS

Con bicibus e pedibus il tragitto casa-scuola diventa un’attività educativa, di moto quotidiano ed eco-sostenibile
bicibus.jpg
bicibus.jpg

I bambini e i ragazzi delle scuole primarie, accompagnati da genitori e parenti, vanno a scuola insieme utilizzando la bicicletta o andando a piedi, sfruttando i percorsi ciclopedonali del territorio. Oltre che con la realizzazione delle infrastrutture come ad esempio le piste ciclopedonali è importante agire con l’educazione e l’informazione rivolta ai più piccoli, così che la mobilità sostenibile diventi una cultura comune dei futuri cittadini. Inoltre, Bicibus e Pedibus sono esperienze positive dal punto di vista della socializzazione tra ragazzi e tra famiglie e, soprattutto per i più piccoli, in grado di aumentare il senso dell’orientamento e rafforzare l' autonomia dei bambini che percorrono il tragitto casa-scuola e viceversa con i compagni e con i genitori.

La Provincia, con un proprio finanziamento annuale per circa 10 mila euro, fornisce gratuitamente i kit Bicibus (casco, pettorina, mantellina antipioggia) e Pedibus (carrellino porta zaino e mantellina) a tutti i ragazzi che partecipano all’iniziativa. Dal 2005, 3.300 bambini e famiglie di 21 comuni hanno aderito all'iniziativa. Il progetto include incontri didattici nelle singole classi dove, grazie alla collaborazione del personale docente e di volontari vengono illustrati i temi dell’educazione stradale e della salvaguardia dell’ambiente e della qualità dell’aria. I ragazzi possono così partecipare ad un percorso didattico integrato, attuando realmente le pratiche di mobilità sostenibile, portando così nella loro realtà quotidiana un’esperienza attiva valida per il presente e per il loro futuro da grandi.

I Comuni che aderiscono sono:

Albinea
Bagnolo in Piano
Cadelbosco di Sopra
Campegine
Canossa
Casalgrande
Castellarano
Cavriago
Correggio
Gualtieri
Guastalla
Montecchio Emilia
Poviglio
Quattro Castella
Reggio Emilia
Rio Saliceto
Rolo
Rubiera
Scandiano
San Martino in Rio
San Polo d’Enza

 

 

 

Proprietà dell'articolo
modificato: venerdì 14 marzo 2014