Vai all'homepage | Vai alla pagina della mappa del sito | Vai alla pagina del motore di ricerca interna al sito | Vai all'inizio della pagina

Vai all'inizio della pagina

MAGGIO IN STRADA

Il rispetto delle regole del codice della strada, il rispetto per sÚ e per gli altri, oltre che un comportamento responsabile alla guida

La sicurezza stradale è una priorità per la Provincia di Reggio Emilia ed è fondamentale promuovere il rispetto delle regole del codice della strada, il rispetto per sé e per gli altri, oltre che un comportamento responsabile alla guida.

Il Maggio in strada è una manifestazione che si tiene, come di tradizione, verso la conclusione dell'anno scolastico e che ha come obiettivo di portare a conclusione tutte le attività e i progetti relativi alla sicurezza stradale che si sono svolte nelle scuole della provincia.

Grazie alla collaborazione degli Enti ed Associazioni presenti al Tavolo tecnico sulla Sicurezza stradale, coordinato dall’ Ufficio Scolastico Provinciale, e alla partecipazione di Provincia e Comune di Reggio Emilia, Forze dell’Ordine e Polizia Provinciale, Vigili del Fuoco, Ausl di Reggio Emilia, Motorizzazione Civile, Aci, Osservatorio regionale per l’Educazione stradale della Regione Emilia-RomagnaOsservatorio provinciale sulla Sicurezza stradale, il Servizio 118 dell’Azienda Ospedaliera Santa Maria Nuova assieme ai volontari delle associazioni di soccorso e delle scuole guida, si organizzano tre giorni di attività, dimostrazioni, spettacoli e premiazioni che si sviluppano in tutto il territorio provinciale.

L'edizione del 2013 ha avuto un programma vasto e vario, con momenti informativi per bambini delle scuole elementari da parte di tutte le istituzioni partecipanti al Tavolo tecnico sulla Sicurezza Stradale, con le prove pratiche su un percorso ciclabile e la simulazione di un incidente stradale tra un’automobile ed una bicicletta, ricostruendo tutto ciò che in realtà accade e le attività svolte dalle Istituzioni che intervengono per i soccorsi.
La collaborazione con ACI ha messo in campo due progetti per la sicurezza, in particolare rivolti ai bambini. Si tratta dell’esperienza nazionale di “TrasportACI Sicuri”, campagna di sensibilizzazione sull'utilizzo dei sistemi di ritenuta per bambini (seggiolini) che, coinvolgendo circa 100 bambini, è finalizzata a insegnare e fare loro provare come ci si deve comportare durante il trasporto in automobile.
Long short walk” è un'iniziativa che consiste in dimostrazioni pratiche, rivolte ai bambini, sui corretti comportamenti per la sicurezza quando si va a piedi da casa a scuola, anche con prove di attraversamento e indossando i giubbottini catarifrangenti, affermando così il diritto di tutti a camminare in sicurezza.
Lo spettacolo “OneLife” della Compagnia “FUORISCHEMA” di Luca Pagliari si è rivolto agli studenti delle scuole secondarie e racconta le storie di due ragazzi, rispettivamente vittime di droga o incidente stradale, mentre la Polizia stradale, ha promosso il progetto “Icaro 2013” che si è concluso con la proiezione di “Young Europe”, un film documento incentrato sulle storie di 5 ragazzi europei coinvolti in incidenti stradali che hanno cambiato per sempre le loro vite. Questi spettacoli hanno come obiettivo stimolare una profonda riflessione sul valore della vita e sulle responsabilità che abbiamo verso noi stessi.
Sempre dedicato agli adolescenti, “Tieni stretta la vita” è un progetto di educazione stradale e prevenzione dei comportamenti a rischio che ha visto il coinvolgimento di 300 studenti. Si tratta di un’esperienza interattiva fra i rappresentanti di Enti ed associazioni ed i ragazzi che sono coinvolti in gruppi, ricreando, attraverso varie situazioni, le attività degli Enti coinvolti. Svolto da Assistenza Pubblica Croce Bianca di Sant’Ilario d’Enza con la collaborazione di Vigili del Fuoco di Reggio Emilia, Polizia Municipale Val d’Enza, Centro Operativo 118 di Reggio Emilia, “Luoghi di Prevenzione”, associazione “GiocoParma ragazzi Diversamente abili”, “Comitato Italiano Familiari Vittime della Strada”, “Unità di Strada”, i “Ma Noi No” e altri.
Altra attività promossa dalla Provincia sono i corsi di guida sicura realizzati su un apposita pista, presso la quale, durante tutto il mese di maggio, è installata la mostra didattica itinerante “Sorridere sul serio” con vignette di Altan, Staino, Vauro e tanti altri sui comportamenti e la sicurezza stradale. Questa mostra è proposta dal Centro Antartide di Bologna, l’Associazione Europea Familiari e Vittime della Strada e il gruppo I Colori della Vita.

 

ProprietÓ dell'articolo
modificato: martedý 1 aprile 2014