Vai all'homepage | Vai alla pagina della mappa del sito | Vai alla pagina del motore di ricerca interna al sito | Vai all'inizio della pagina

Vai all'inizio della pagina

Stabilimenti a Rischio di Incidente Rilevante

I compiti della Provincia di Reggio Emilia in campo Ambientale, Urbanistico e di Protezione Civile per il controllo e la prevenzione di Incidenti legati ad attività a Rischio di Incidente Rilevante

La LR 26/03 e s.m.i. attribuisce alle Province diverse funzioni in materia di Stabilimenti a Rischio di Incidente Rilevante sopratutto per quanto riguarda:

  • l' Autorizzazione di nuovi Stabilimenti classificati in art.6
  • La Pianificazione Territoriale;
  • La Pianificazione di Emergenza Esterna (PEE);

    Nella provincia di Reggio Emilia sono attualmente presenti sette stabilimenti classificati a Rischio di Incidente Rilevante ai sensi del DL 334/99 e s.m.i.; di questi due, sono in art. 8 e cinque in art. 6

     

    STABILIMENTO

    CLASSIFICAZIONE AI SENSI DEL D.LGS 238/05

    COMUNE

    DOW ITALIA s.p.a.

    Art.8

    Correggio

    PROCTER & GAMBLE ITALIA s.p.a.

    Art.8

    Gattatico

    IGR s.r.l.

    Art.8

    Quattro Castella

    SCAT Punti Vendita s.p.a.

    Art.6

    Reggio Emilia

    ENERGY RETAIL s.p.a.

    Art.6

    Reggio Emilia

    ARKEMA COATIG RESINS s.r.l.

    Art.6

    Boretto

    LIQUIGAS s.p.a.

    Art.6

    Cadelbosco sopra

    EUROGAS ENERGIA s.r.l.

     Art.6

    Casalgrande

    Gestori di Stabilimenti RIR
    tutti i Gestori di stabilimenti a rischio di Incidente Rilevante devono presentare una Notifica contenente:

    1. il nome o la ragione sociale del gestore e l'indirizzo completo dello stabilimento;
    2. la sede o il domicilio del gestore, con l'indirizzo completo;
    3. il nome o la funzione della persona responsabile dello stabilimento se diversa da quella di cui alla lettera a);
    4. le notizie che consentano di individuare le sostanze pericolose o la categoria di sostanze pericolose, la loro quantita' e la loro forma fisica;
    5. l'attivita', in corso o prevista, dell'impianto o del deposito;
    6. l'ambiente mediatamente circostante lo stabilimento e, in particolare, gli elementi che potrebbero causare un incidente rilevante o aggravarne le conseguenze.

    Inoltre, è a carico del Gestore la predisposizione di un Piano di Emergenza Interno (PEI) dello stabilimento

    Il gestore di uno stabilimento RIR, così come definiti nell'art. 6 Dlgs 334/99 e s.m.i., oltre alla Notifica, predispone una Scheda Tecnica, ai sensi della LR 26/03 e s.m.i. da inviare alla Provincia, che dimostri l'avvenuta identificazione dei pericoli e la valutazione della relativa probabilità e gravità.

    Per i gestori di stabilimenti classificati in art. 8 D.Lgs 334/99 e s.m.i. È previsto l'invio, oltre alla Notifica, di un Rapporto di Sicurezza, valutato dal Comitato Tecnico Regionale (CTR).

     

    Pianificazione Territoriale
    Le Province interessate dalla presenza o dalla prossimità di stabilimenti a rischio di incidenti rilevanti,  devono predisporre l'adeguamento del Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale (PTCP).
    Il processo di adeguamento è compiuto secondo i criteri di cui al Decreto Ministeriale 9 maggio 2001 (Requisiti minimi di sicurezza in materia di pianificazione urbanistica e territoriale per le zone interessate da stabilimenti a rischio di incidente rilevante), ed in conformità alle disposizioni di cui all'articolo A-3-bis dell'allegato alla legge regionale n. 20 del 2000.

    La Provincia di Reggio Emilia, ha provveduto a tale adeguamento inserendo all'interno del PTCP 2010 (Approvato con Delibera del Consiglio Provinciale n°124 del 17/06/2010) l' allegato Tecnico RIR composto da una cartografia (tavola P12) di localizzazione delle aree di danno e un allegato alle norme (Allegato 11) che descrive il procedimento a cui si devono attenere i Comuni per l'adeguamento dello strumento urbanistico. Inoltre, il corpo normativo è stato integrato, con l'inserimento dell'articolo 90 dove sono specificati i compiti dei Comuni e le zone precluse all'insediamento di Stabilimenti RIR.

    Pianificazione di Emergenza Esterna
    Alle Province è delegata anche la redazione dei Piani di Emergenza Esterna (PEE) sentita l'ARPA e l'Azienda unità sanitaria locale competente per territorio, d'intesa con il Prefetto e i Comuni interessati.
    Fino al perfezionamento della procedura di cui all’articolo 72, comma 3, del Decreto Legislativo n. 112 del 1998, alla Provincia di Reggio Emilia spetta la redazione dei PEE delle aziende classificate in art.6.

    Catasto degli Stabilimenti a Rischio di Incidente Rilevante
    Nell'ambito del sistema informativo regionale è stato realizzato un Catasto Regionale degli stabilimenti a rischio di incidente rilevante con sede presso l'ARPA, consultabile dai cittadini.

     

     

     

     

     

     

    Proprietà dell'articolo
    modificato: giovedì 28 agosto 2014