Vai all'homepage | Vai alla pagina della mappa del sito | Vai alla pagina del motore di ricerca interna al sito | Vai all'inizio della pagina

Vai all'inizio della pagina

SERVIZI EDUCATIVI 0-3 ANNI

I nidi d'infanzia e i servizi educativi per la prima infanzia costituiscono il sistema educativo previsto dalla Legge regionale n. 1/00 e ss.mm.ii. “Norme in materia di servizi educativi per la prima infanzia” con l'obiettivo di: garantire una pluralità di offerte, promuovere il confronto tra i genitori e l'elaborazione della cultura dell'infanzia anche attraverso il coinvolgimento delle famiglie e della comunità locale.

I servizi educativi per la prima infanzia sono rivolti ai bambini di età compresa nella fascia 0-3 anni,  e comprendono:
• nidi d'infanzia
• servizi integrativi
• servizi domiciliari
• servizi sperimentali

Di seguito i principali servizi educativi previsti dalla normativa sopraccitata:

Nidi d'infanzia
Sono servizi rivolti ai bambini da 3 mesi a 3 anni, a tempo pieno o a tempo parziale, organizzati con modalità diversificate rispetto ai tempi di apertura, alla ricettività, ai progetti pedagogici che li sorreggono. Quando per esigenze particolari accolgono un numero ridotto di bambini si chiamano micro-nidi. Sia che siano a tempo parziale che a tempo pieno, prevedono un servizio di mensa e di riposto pomeridiano e comportano un'organizzazione complessa.

Sezioni primavera
Sono sezioni aggregate (con bimbi 24-36 mesi) alle strutture di scuole dell'infanzia gestite più frequentemente dalla Federazione Scuole Materne (FISM).

Servizi integrativi
si tratta di servizi con caratteristiche educative, ludiche, culturali e di aggregazione sociale, che prevedono modalità strutturali, organizzative e di funzionamento diversificate, aperti ai bambini anche accompagnati dai genitori o da altri adulti.
Sono servizi integrativi:
- spazio bambini che ospita bambini di età non inferiore all’anno e consente tempi di frequenza non superiori alle cinque ore giornaliere;
- centro per bambini e genitori che prevede l'accoglienza dei bambini insieme ai loro genitori, o adulti accompagnatori.

Piccoli gruppi educativi
Servizio svolto in ambiente domestico o in altro contesto ad esso dedicato, con modalità organizzative similari al nido d'infanzia.
I requisiti minimi di personale per i piccoli gruppi educativi sono modulati a seconda del numero di bambini accolti ed in particolare:
- nel servizio di PGE che accoglie meno di cinque bambini è richiesta la presenza minima di un educatore affiancato da una figura, anche senza titolo, reperibile nei casi di necessità;
- nel servizio di PGE che accoglie da cinque a sette bambini è richiesta la presenza minima di un educatore affiancato per almeno al 50% del periodo di apertura e con la reperibilità per il restante periodo da un’altra figura, anche senza titolo.

Servizi sperimentali
Servizi per l’infanzia che si attivano in considerazione ad esigenze di innovazione, di particolari situazioni sociali territoriali e per far fronte a bisogni peculiari delle famiglie, anche in seguito a situazioni di emergenza o calamità naturali.
Tali servizi devono disporre di un progetto pedagogico che, oltre alla proposta innovativa, preveda il collegamento al sistema dei servizi del territorio comprendendo anche la possibilità di promuovere progetti di continuità zero-sei anni.

Tali servizi sono gestiti in parte dalle Amministrazioni comunali ed in parte  da cooperative sociali,  parrocchie,  privati, ecc.
Nella Provincia di Reggio Emilia l'attenzione costante ai diritti dei più piccoli e alle esigenze delle famiglie, ha consentito il consolidamento, la qualificazione e l'incremento continuo di un notevole patrimonio di servizi per la prima infanzia. 

Alla luce dei cambiamenti istituzionali che stanno avvenendo a livello nazionale (L.56/2014) e a livello regionale (L.R. 13/2015), l’assetto organizzativo dei servizi alla persona e in particolare, dei servizi educativi per la prima infanzia, si sta progressivamente modificando e la competenza con l’inizio dell’anno 2016 non è più provinciale ma è ritornata materia di competenza regionale. 

Proprietà dell'articolo
modificato: lunedì 22 agosto 2016