Vai all'homepage | Vai alla pagina della mappa del sito | Vai alla pagina del motore di ricerca interna al sito | Vai all'inizio della pagina

Vai all'inizio della pagina
Ti trovi in:Home » temi » Ambiente » Energia

Patto dei Sindaci

Il Patto dei Sindaci (Covenant of Mayors), è un’iniziativa lanciata dalla Commissione Europea nell’ambito della seconda edizione della Settimana europea dell’energia sostenibile (EUSEW 2008), al fine di coinvolgere attivamente le città europee nel percorso verso la sostenibilità energetica e ambientale.
Questa iniziativa, su base volontaria, impegna le città europee a predisporre un Piano di Azione con l’obiettivo di ridurre di oltre il 20% le proprie emissioni di gas serra attraverso politiche e misure locali che aumentino il ricorso alle fonti di energia rinnovabile, che migliorino l’efficienza energetica e attuino programmi ad hoc sul risparmio energetico e l’uso razionale dell’energia.
Se i destinatari principali sono i Comuni, esiste una vera e propria rete europea di supporto e coordinamento che faciliti l’adesione delle Città a sottoscrivere impegni per la lotta ai cambiamenti climatici. Di questa rete fanno parte le strutture di supporto come, ad esempio ANCI (sezione ER), e di coordinamento come le Province, secondo le recenti indicazioni della Regione Emilia Romagna.


Il patto dei sindaci: presentazione generale e materiale informativo

L'INIZIATIVA

Iniziativa Europea nell’ambito della quale paesi, città e regioni si impegnano Volontariamente e Concretamente a raggiungere e superare l’obiettivo europeo di riduzione del 20% delle emissioni di CO2 entro il 2020

Modello di governance multilivello
Lanciata come proposta dalla Commissione europea dopo l’adozione del Pacchetto europeo su clima ed energia nel 2008, per avallare e sostenere gli sforzi compiuti dagli enti locali nell’attuazione delle politiche nel campo dell’energia sostenibile.

I governi locali svolgono un ruolo decisivo nella mitigazione degli effetti conseguenti al cambiamento climatico: l’80% dei consumi energetici e delle emissioni di CO2 è associato alle attività urbane.

Finalità

  • Definire un obiettivo di riduzione di CO2 al 2020
  • Attuare interventi a livello locale nell’ambito delle competenze dell’autorità locale e del territorio di appartenenza
  • Attuare interventi riguardanti sia il settore pubblico (propri edifici, impianti, parco auto) sia quello privato (con esclusione eventualmente del settore industriale)

Presupposti per una buona riuscita

Creazione di una consapevolezza politica condivisa, garanzia di una visione intersettoriale di lungo termine
Coinvolgimento del territorio (partecipazione di stakeholders, cittadinanza… comunicazione)

Perchè aderire

  • Per siglare un impegno pubblico alla riduzione delle emissioni;

  • Per rendere il proprio territorio all'avanguardia in campo energetico-ambientale;

  • Per iniziare o sostenere le dinamiche di sostenibilità ambientale nel proprio territorio, promuovendo e incentivando i propri cittadini ad un uso responsabile dell'ambiente e delle risorse naturali, affinché sia concesso alla natura il tempo necessario per rigenerarsi;

  • Per beneficiare dell'incoraggiamento e dell'esempio di altri comuni e condividerne le conoscenze


Leaflet presentazione generale

LA PROVINCIA STRUTTURA DI COORDINAMENTO

La Commissione Europea ha identificato nelle Province i soggetti che possono promuovere e diffondere l’iniziativa tra Comuni e cittadini.
Alle Province spetta quindi il compito di sostenere ed aiutare i Comuni che per le loro dimensioni non abbiano le risorse per ottemperare agli obblighi dell’adesione al Patto dei Sindaci, quali gli inventari delle emissioni (Bilancio di CO2) e la predisposizione di Piani di azione per la sostenibilità energetica (PAES).
Con la Del. di G.P. n. 226 del 30/08/2012 la Provincia di Reggio Emilia ha avviato l'iter per la sottoscrizione dell’accordo di partenariato come Struttura di Coordinamento della Commissione europea per il Patto dei Sindaci.

PER ADERIRE

FASE 0: Firma del Patto dei Sindaci

  • Individuare la struttura amministrativa. Comunicare alla Provincia di Reggio Emilia Referenti PAES
  • Approvare l'adesione al Patto dei Sindaci con Deliberazione di Consiglio Comunale
  • Firmare il Formulario di adesione ufficiale al Patto dei Sindaci

FASE 1: Predisposizione del Piano d'Azione per l'Energia Sostenibile (PAES)

  • Sviluppo dell'Inventario Base delle Emissioni (BEI=Baseline Emission Inventory)
  • Redigere un Piano d'Azione (SEAP=Sustainable Energy Action Plan) entro 1 anno dall'adesione

FASE 2: Presentazione del Piano d'Azione per l'Energia Sostenibile (PAES)

  • Attuazione del Piano d'Azione per l'energia sostenibile
  • Monitoraggio dell'avanzamento

FASE 3: Presentazione periodica dei Rapporti di Attuazione


LA RETE PROVINCIALE DEI COMUNI ADERENTI


Ad oggi nel territorio Provinciale risultano firmatari del Patto solo due Comuni: Reggio Emilia e Castelnovo né Monti.

http://www.municipio.re.it/retecivica/urp/pes.nsf/web/Hmttl?opendocument

http://www.comune.castelnovo-nemonti.re.it/

 

Proprietà dell'articolo
modificato: mercoledì 19 giugno 2013