Pesca

La Provincia si occupa principalmente di tutelare la fauna ittica che popola le acque provinciali e gli ambienti acquatici che la ospitano.
Svolge funzioni di programmazione dell’attività alieutica sul territorio provinciale, in collaborazione con le Associazioni alieutiche territoriali.
Predispone e realizza progetti finalizzati al riequilibrio ittico tra le specie.
Adotta iniziative tese alla salvaguardia delle specie ittiche, nonché di limitazione della presenza di specie alloctone.    
 
 
 
NEWS
 
RIAPRE LA PESCA NEL CANALE CARTOCCIO
Con Disposizione dirigenziale prot. n. 22654/4/2014 è stato revocato il divieto di pesca nel canale Allacciante Cartoccio, istituito nel settembre 2013
 
 
01/04/2014 CALENDARIO ITTICO 2014
Con Disposizione dirigenziale prot. num. 13425/1 è in vigore il Calendario Ittico provinciale 2014. Qui accanto troverete il relativo file .pdf da consultare e scaricare. La pesca nelle acque di Categoria "D" aprirà l'ultima domenica di marzo. Novità importante la pesca nei laghi ricompresi nella Zona 1 del Parco Nazionale dell'Appenino Tosco Emiliano.
 
 
30/03/2014 CONSIGLI PER L'UTILIZZO DELLE CANNE DA PESCA NELLE VICINANZE DI LINEE ELETTRICHE
Riceviamo e volentieri pubblichiamo, qui di fianco, la lettera inviataci dall'ENEL nell'ambito di una campagna di sensibilizzazione per evitare le folgorazioni durante l'uso delle canne da pesca sotto le linee elettriche.
 

14/03/2013 LICENZA DI PESCA Con l'entrata in vigore della nuova Legge regionale sulla pesca, la n. 11 del 2012, è utile ricordare che:

L'esercizio della pesca è consentito a coloro che sono in possesso di una delle seguenti licenze:

a) licenza di tipo A: della durata di dieci anni decorrenti dal giorno del rilascio, autorizza l’esercizio della pesca professionale con gli attrezzi specificamente individuati dal regolamento di cui all’articolo 26;

b) licenza di tipo B: della durata di un anno decorrente dal giorno del versamento della tassa di concessione, autorizza i residenti in Emilia-Romagna all’esercizio della pesca sportiva o ricreativa;

c) licenza di tipo C (turistica), il cui onere è pari al 30 per cento del costo della tassa di concessione annuale prevista per la licenza di tipo B: della durata di trenta giorni decorrenti dal giorno del versamento della tassa di concessione, autorizza i residenti in Emilia-Romagna e i non residenti all’esercizio della pesca sportiva o ricreativa.

Qui a lato troverete copia del bollettino regionale per il pagamento della tassa di concessione che è pari a Euro 22,72. E' importante, sul bollettino, ricordarsi di scrivere i propri dati anagrafici e la causale di versamento.

LEGGE REGIONALE n.11/2012 - Validità della licenza nelle altre Regioni
Dopo diverse richieste di chiarimento la Regione Emilia Romagna informa le Province che la licenza di pesca regionale è valida su tutto il territorio nazionale mentre non sono valide le esenzioni previste dalla nostra normativa. Per cui i pescatori che intendono andare a pescare in altre regioni devono sempre prima informarsi presso i corrispondenti Uffici pesca della Provincia o presso le Associazioni di pescatori locali (tipo FIPSAS) e se richiesto dovranno munirsi della ricevuta di versamento costituente la licenza, anche se appartenenti a una categoria esonerata sul proprio territorio regionale.
 
 
08/11/2012  APPROVATA LA NUOVA LEGGE SULLA PESCA
Nel Bollettino Ufficiale della Regione E-R, n. 231 del 08/11/2012, è stato pubblicato il testo della nuova Legge Regionale (n. 11/2012: "Norme per la tutela della fauna ittica e dell'ecosistema acquatico e per la disciplina della pesca, dell'acquacultura e delle attività connesse nelle acque interne") sulla pesca nelle acque interne che sostituisce la ormai vecchia LR n.11/93. Qui di fianco troverete i links che rimandano al portale sul tema della Regione Emilia Romagna.
  
 
 
 
 
Proprietà dell'articolo
modificato: martedì 22 aprile 2014