Vai all'homepage | Vai alla pagina della mappa del sito | Vai alla pagina del motore di ricerca interna al sito | Vai all'inizio della pagina

Vai all'inizio della pagina

Programmazione commerciale

Con il D.Lgs. n. 114 del 1998, e le conseguenti norme di attuazione, la Regione Emilia-Romagna ha affidato alle Province il coordinamento della pianificazione comunale per gli insediamenti commerciali di interesse sovracomunale, la programmazione delle grandi strutture di vendita, la fissazione delle quote di sviluppo, nonchè la determinazione degli indirizzi e delle politiche di sostegno per tutto il settore del commercio.

Obiettivo dell'attività programmatoria è in sostanza la creazione di presupposti regolamentari per uno sviluppo equilibrato della rete distributiva al dettaglio in una logica di competizione costruttiva fra piccola, media e grande distribuzione.

Lo strumento di pianificazione provinciale attraverso il quale definire una strategia di sviluppo a medio termine del settore, partendo dalla consapevolezza che il commercio è un elemento essenziale dell'economia e dell'immagine stessa di un territorio, è il POIC.

Il Piano Operativo degli Insediamenti Commerciali, che è parte integrante del PTCP, coordinando l'azione di pianificazione urbanistica e di programmazione commerciale dei comuni reggiani persegue i seguenti obiettivi:

  • consentire alle imprese di qualificarsi, innovarsi, cogliere le occasioni di mercato stabilendo un rapporto efficace ed efficiente con i consumatori e, più in generale, con il territorio, le infrastrutture, i tessuti urbani in cui operano;
  • assicurare alla popolazione il miglior servizio al minor costo possibile  creando le condizioni per una crescita delle opportunità di scelta fra divere tipologie di vendita e insegne, per una maggiore articolazione, vicinanza ai tessuti abitativi, qualità dei servizi offerti dalla rete di vendita e soprattutto per una competizione che aiuti le imprese a migliorarsi superando rendite di posizione ed evitando il formarsi di posizioni dominanti nel mercato.

Attualmente la Provincia, nel rivedere le scelte di pianificazione scaturite dalla Conferenza Provinciale dei Servizi del 2000, e in ottemperanza alle norme regionali vigenti, ha intrapreso il percorso per la costruzione del Piano partendo proprio dalla formulazione di un Quadro Conoscitivo propedeutico alla definizione del Documento da sottoporre alla Conferenza di Pianicazione fra Enti e Associazioni del territorio.

Nel Quadro Conoscitivo in corso di svolgimento saranno studiate le opportunità e le prospettive di sviluppo commerciale attraverso la definizione dei consumi presenti e dei possibili scenari di crescita.

In parallelo alla programmazione dello sviluppo di medie e grandi strutture la Provincia svolge un lavoro cospicuo di sostegno e incentivazione del piccolo commercio e, in specifico, delle aree urbane e dei centri storici.

Con i Progetti di Valorizzazione dei Centri Commerciale Naturali, strumenti cardine della politica attiva delle amministrazioni locali in favore del piccolo commercio, molti progetti sono stati sostenuti e finanziati attraverso la legge regionale n. 41/97.

ProprietÓ dell'articolo
modificato: mercoledý 1 febbraio 2012