Vai all'homepage | Vai alla pagina della mappa del sito | Vai alla pagina del motore di ricerca interna al sito | Vai all'inizio della pagina

Vai all'inizio della pagina
Ti trovi in:Home » ente » Bandi e appalti » appalti

REALIZZAZIONE E GESTIONE TRIENNALE DELLA RETE TELEMATICA PROVINCIALE

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA
Corso Garibaldi, n. 59 - 42100 Reggio Emilia
Tel. Sede Centrale 0522 459111 - fax 0522 451676
Tel. U.O. Appalti e Contratti 0522 459304 - fax 0522 451714

Prot. N. 48207/14635 Reggio nell’Emilia lì
19 luglio 2001.
ASTA PUBBLICA: appalto per la realizzazione e la gestione triennale, della
Rete Telematica Provinciale. Data spedizione del bando alla G.U.C.E.:
24.07.2001.
Importo a base d'asta: L. 500.000.000– EURO 258.22845 - I.V.A. esclusa.
1. INFORMAZIONI GENERALI RIGUARDANTI L'APPALTO
1.1 Amministrazione appaltante: vedi intestazione
1.2 Categoria di riferimento: n. 7 "servizi informatici ed affini"
all. 1 D. Lgs 157/95.
1.3 L'appalto si configura come un appalto pubblico di servizi,
avente per oggetto la realizzazione, compreso la fornitura, l’
installazione e la gestione per 3 anni, della Rete Telematica Provinciale,
che prevede il collegamento in rete geografica delle sedi di 44 comuni
della Provincia di R.E. e della sede della Comunità Montana, con la sede
della Provincia, come meglio descritto nel Capitolato Speciale.
1.4 Luogo di esecuzione: territorio della provincia di Reggio Emilia.
1.5 L'appalto si attua ai sensi del D. Lgs. 157/95.
1.6 Tempi: realizzazione 240 giorni naturali e consecutivi;
gestione 3 anni.
1.7 La spesa complessiva viene interamente finanziata dalla
Provincia, in parte grazie a contributo della Regione Emilia
Romagna.
I pagamenti verranno effettuati come indicato all'art. 15 del Capitolato
Speciale e senza erogazione di anticipazione. Per la revisione prezzi si
richiamano le modalità previste agli artt. 5.4 e 5.5 del Capitolato
Speciale.
1.8 Informazioni Amministrative: Dott. Ermenegildo Deolmi – Tel.
0522459304 Fax 0522451714; informazioni tecniche: Servizio Informatico -
Dott. Giorgio Panciroli - Tel. 0522459139 e 0522459500; Sig. Davide
Foracchia – Tel. 0522459546.
1.9 E' possibile prendere visione degli elaborati o richiedere
informazioni per sopralluoghi dal lunedì al sabato, dalle ore 8,30 alle
ore 12.30, presso il Servizio Informatico (Piazza S. Giovanni, 4 – Reggio
Emilia).
1.10 Verranno ammessi alla gara i concorrenti che, ai sensi degli artt.
13-14 D.Lgs. 157/95, sono in possesso dei requisiti previsti all'art. 6
del Capitolato Speciale.
2. OFFERTA.
2.1 Termine per la presentazione delle offerte: le offerte, in busta
chiusa e sigillata, dovranno pervenire con consegna a mano entro le ore
12.00 del giorno 04 ottobre 2001. L'avvenuto ricevimento potrà essere
provato dalla ditta solo ed esclusivamente dal modulo di ricevuta
appositamente rilasciato dall'Ufficio Archivio della Provincia, situato in
Corso Garibaldi, 59 al primo piano (orario di apertura: tutti i giorni dal
lunedì al sabato dalle h. 8.15 alle h. 13.15 per il periodo luglio/agosto,
e dalle h. 8,30 alle h. 12,30 per il periodo settembre/ottobre). E'
ammessa la consegna tramite Servizio Postale: in tal caso il plico per
essere ammesso alla gara, dovrà pervenire materialmente all'Ufficio
Archivio della Provincia entro le ore 12,00 del giorno 04 ottobre 2001.La
Provincia non si assume alcuna responsabilità nel caso di ritardo
attribuibile al Servizio Postale. Sulla busta dovrà chiaramente apporsi la
seguente scritta: “Offerta gara per la Rete Telematica Provinciale”. La
busta dovrà essere indiriz
zata a: PROVINCIA DI REGGIO EMILIA, Corso Garibaldi, 59 - 42100 – REGGIO
EMILIA.
Tutta la documentazione prodotta dovrà essere redatta in lingua italiana.
La busta sigillata dovrà contenere, a pena di esclusione, le seguenti 3
buste, a loro volta sigillate e controfirmate sui lembi di chiusura, con
l'indicazione all’esterno del mittente e del contenuto (DOCUMENTAZIONE
AMMINISTRATIVA, ELABORATI TECNICI, OFFERTA ECONOMICA):
BUSTA A) DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA formata da:
1) DICHIARAZIONE IN BOLLO, di cui al punto B.1 art. 7 del Capitolato
Speciale.
Per tale dichiarazione può essere utilizzato il mod. A), disponibile sul
sito Internet: www.provincia.re.it o presso U.O. Appalti e Contratti della
Provincia - tel. n. 0522459304. Tale modulo dovrà essere sottoscritto:
- dal titolare dell'Impresa per ditte individuali; - da tutti i
soci per Società in nome collettivo; - da tutti gli accomandatari per
Società in accomandita semplice; - da tutti gli amministratori muniti di
poteri di rappresentanza per altri tipi di società.
Non è necessario autenticare la/e firma/e dei sottoscrittori ma è
indispensabile, a pena di esclusione, allegare copia di un documento di
identità degli stessi. In caso di Imprese riunite o dei Consorzi di
Imprese di cui all'art. 2602 C.C., tutte le imprese costituenti il
raggruppamento o consorzio dovranno rilasciare la presente dichiarazione.
2) CAUZIONE provvisoria dell’importo di £. 30.000.000 (lire Trentamilioni)
– Euro 15.493,71, da prestare anche mediante fidejussione bancaria o
assicurativa. La cauzione provvisoria non potrà essere costituita, a pena
di esclusione dalla gara, allegando all’offerta denaro contante, assegni
bancari o circolari. Le fidejussioni, a pena di esclusione, dovranno
prevedere espressamente quanto segue:
a) la rinuncia al beneficio della preventiva escussione del
debitore principale e la loro operatività entro 15 giorni a semplice
richiesta scritta della stazione appaltante;
b) validità per almeno 180 giorni dalla data di presentazione
dell'offerta.
BUSTA B) ELABORATI TECNICI
Gli elaborati tecnici dovranno essere conformi alle prescrizioni contenute
ai punti C.1 e C.2 di cui all'art. 7 del Capitolato Speciale. Tutti gli
elaborati tecnici devono essere firmati, in ogni pagina, da parte
dell'offerente; nel caso di raggruppamento le firme, in ogni pagina,
devono essere apposte da tutti i componenti il raggruppamento stesso: la
mancanza di anche una sola firma in anche uno solo dei fogli costituisce
causa di esclusione.
BUSTA C) OFFERTA ECONOMICA
in bollo, in busta chiusa e sigillata redatta in lingua italiana,
utilizzando esclusivamente il modulo offerta disponibile sul sito Internet
http://www.provincia.re.it, con indicazione dei prezzi in cifre e in
lettere dei diversi elementi di cui al punto A.1 dell'art. 7 del
Capitolato Speciale. Non saranno ammesse offerte redatte su moduli con
indicazioni difformi o aggiuntive rispetto a quelle riportate nel modulo
di cui sopra. L'offerta economica deve essere sottoscritta con firma
leggibile e per esteso dal legale rappresentante dell'impresa; nel caso di
raggruppamento temporaneo di imprese, l'offerta, a pena di esclusione,
dovrà essere firmata dai rappresentanti di tutte le imprese raggruppate,
contenere la specificazione degli interventi che saranno eseguiti dalle
singole imprese e l'impegno che, in caso di aggiudicazione, le stesse si
conformeranno alla disciplina di cui all'art. 11 del D. Lgs. n.157/95.
Nel caso che vengano riscontrati errori nei calcoli dei prodotti tra
prezzi unitari e quantità, rispetto all'importo complessivo offerto, si
dovranno apportare ai prezzi unitari le necessarie correzioni, fermo
restando il prezzo complessivo. Nel caso di differenze tra importo
complessivo in cifre e in lettere, varrà l'importo più vantaggioso per
l'Amministrazione, ai sensi dell'art. 72, comma 2, R.D. n. 827/24. Le
offerte delle ditte partecipanti sono vincolanti per 180 giorni dalla data
di scadenza della presentazione dell’offerta. Non sono ammesse offerte in
aumento o riferite a solo parte del servizio oggetto di appalto.
3. GARA
3.1 La gara è indetta per il giorno 05/10/2001 alle ore 8,30 presso la
sede dell'Area Patrimonio e Infrastrutture della Provincia, Corso
Garibaldi, 26, Reggio Emilia.
3.2 L'apertura delle buste è pubblica.
3.3 La gara sarà esperita con il metodo di cui all'art. 23, comma 1, lett.
b) del D. Lgs. 157/95 - offerta economicamente più vantaggiosa determinata
con i criteri di cui al successivo punto 3.4. In data 05/10/2001 alle ore
8,30, la Commissione procederà alla verifica della regolarità della
documentazione amministrativa contenuta nella busta A, alla lettura dei
criteri adottati per la valutazione degli elaborati tecnici e quindi
all'apertura della busta B. In seduta segreta analizzerà gli elaborati
tecnici e attribuirà i punteggi ad essi relativi. In una terza fase la
Commissione, in seduta pubblica, renderà noti detti punteggi, aprirà la
busta C, attribuirà il relativo punteggio e formerà la graduatoria
complessiva finale. Risulterà aggiudicataria l'impresa la cui offerta avrà
ottenuto il punteggio complessivo più elevato. Si procederà
all'aggiudicazione anche nel caso in cui venga presentata una sola
offerta, se ritenuta accettabile. In caso di offerte uguali si procederà
all'aggiudicazione mediante sortegg
io.
3.4 Criteri di aggiudicazione. Verranno attribuiti fino ad un massimo di
60 punti alla Proposta tecnica (suddivisi come specificato alla lettera A,
punti 5.1, 5.2 e 5.3 dell'art. 5 del Capitolato Speciale) e fino ad un
massimo di 40 punti alla Proposta economica (suddivisi come specificato
alla lettera B, punti 5.4 e 5.5 dell'art. 5 del Capitolato Speciale con
l'applicazione delle rispettive formule).
4. AVVERTENZE GENERALI
E' fatto divieto ai concorrenti di partecipare alla gara in più di una
associazione temporanea (ATI) o consorzio ovvero di partecipare alla gara
anche in forma individuale qualora abbiano partecipato alla gara stessa in
ATI o consorzio; in tal caso l'Impresa e/o ATI e/o Consorzio verranno
esclusi dalla gara.
Si precisa che costituisce causa di esclusione dalla gara, oltre alle
cause già riportate esplicitamente nel presente Bando o in esso
richiamate, il verificarsi di anche uno solo dei seguenti casi:
- che manchi la sottoscrizione di anche uno solo dei documenti o l’
autenticazione della stessa, o in alternativa che manchi copia del
documento d'identità, ove prescritta;
- che il plico non pervenga alla Provincia di Reggio Emilia entro
le ore 12.00 del giorno 04/10/2001;
- che l'involucro esterno grande non sia sigillato e non riporti la
dicitura “Offerta gara per la Rete Telematica Provinciale”;
- che il plico contenente solo l'offerta economica non sia
sigillato e controfirmato sui lembi di chiusura e non riporti la dicitura
“Offerta economica”;
- che l'offerta sia condizionata;
- che manchi o risulti incompleto, o non comprovi i requisiti
minimi richiesti, uno dei documenti indicati al punto 2 OFFERTA del
presente bando.
IL DIRIGENTE DELL’AREA PATRIMONIO E INFRASTRUTTURE
(Ing. Francesco Capuano)
Scheda pratica per "REALIZZAZIONE E GESTIONE TRIENNALE DELLA RETE TELEMATICA PROVINCIALE"
Tipologia Gara di appalto - ESITO
Data attivazione 15/11/2001
Data di scadenza 04/10/2001
Aggiudicato Si
Persona di riferimento
Proprietà dell'articolo
modificato: mercoledì 22 novembre 2006