Vai all'homepage | Vai alla pagina della mappa del sito | Vai alla pagina del motore di ricerca interna al sito | Vai all'inizio della pagina

Vai all'inizio della pagina
Ti trovi in:Home » ente » Bandi e appalti » appalti

SERVIZIO DI TESORERIA PER IL PERIODO 01.01.2002-31.12.2005.

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA
Corso Garibaldi, n. 59 - 42100 Reggio Emilia
Tel. Sede Centrale 0522 459111 - fax 0522 451676
Tel. U.O. Appalti e Contratti 0522 459304 - fax 0522 451714
All. n. 4
Prot. N. 55030/15934 Reggio
nell'Emilia lì 22 agosto 2001.
ASTA PUBBLICA: appalto per l’affidamento del Servizio di Tesoreria per il
periodo 01/01/2002 – 31/12/2005.
1. INFORMAZIONI GENERALI RIGUARDANTI L'APPALTO
1.1 Amministrazione appaltante: vedi intestazione.
1.2 Categoria di riferimento: n. 6 lettera b) "servizi bancari" all. n. 1
D. Lgs n. 157/95.
1.3 L'appalto si configura come un appalto pubblico, avente per oggetto lo
svolgimento del Servizio di Tesoreria per Enti Pubblici ai sensi delle
vigenti disposizioni legislative, come meglio descritto nel Capitolato
Speciale e nella Convenzione per la Gestione del Servizio di Tesoreria.
1.4 Luogo di esecuzione: territorio della provincia di Reggio Emilia.
1.5 Informazioni Amministrative: Dott. Ermenegildo Deolmi – Tel.
0522459304 Fax 0522451714; informazioni tecniche: Servizio Bilancio e
Finanze - Dott.ssa Claudia Del Rio - Tel. 0522459228.
1.6 E' possibile prendere visione degli elaborati, o richiedere
informazioni, dal lunedì al sabato, dalle ore 8,30 alle ore 12.30, presso
il Servizio Bilancio e Finanze (Piazza Gioberti n. 4 – Reggio Emilia).
1.7 Verranno ammessi alla gara i concorrenti che, ai sensi degli artt.
13-14 del D.Lgs. 157/95, sono in possesso dei requisiti previsti all'art.
3 del Capitolato Speciale.
2. OFFERTA.
2.1 Termine per la presentazione delle offerte: le offerte, in busta
chiusa e sigillata, dovranno pervenire con consegna a mano entro le ore
12.00 del giorno 27 settembre 2001. L'avvenuto ricevimento potrà essere
provato dalla ditta solo ed esclusivamente dal modulo di ricevuta
appositamente rilasciato dall'Ufficio Archivio della Provincia, situato in
Corso Garibaldi, 59 al primo piano (orario di apertura: tutti i giorni dal
lunedì al sabato dalle h. 8,30 alle h. 12,30 e il martedì e giovedì
pomeriggio dalle h. 15.00 alle ore 17.30). E' ammessa la consegna tramite
Servizio Postale: in tal caso il plico per essere ammesso alla gara, dovrà
pervenire materialmente all'Ufficio Archivio della Provincia entro le ore
12,00 del giorno 27 settembre 2001. La Provincia non si assume alcuna
responsabilità nel caso di ritardo attribuibile al Servizio Postale. Sulla
busta dovrà chiaramente apporsi la seguente scritta: "Offerta gara per l’
affidamento del Servizio di Tesoreria". La busta dovrà essere indirizzata
a: PROVINCIA DI REGGIO EMILIA, Corso Garibaldi, 59 - 42100 – REGGIO EMILIA.
Tutta la documentazione prodotta dovrà essere redatta in lingua italiana.
La busta sigillata dovrà contenere le seguenti 2 buste, a loro volta
sigillate e controfirmate sui lembi di chiusura, con l'indicazione
all'esterno del mittente e del contenuto (DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA E
OFFERTA ECONOMICA):

BUSTA A) DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA formata da:
1) DICHIARAZIONE IN BOLLO, con cui si attesti:

a) di essere un istituto di credito autorizzato a svolgere
l'attività di cui all'art. 10 del D.Lgs. 1.9.1993, n. 385;
b) di aver svolto, per almeno tre anni, Servizio di Tesoreria per
Enti Pubblici, fra i quali almeno tre Enti Locali Territoriali;
c) di avere almeno uno sportello operativo al pubblico nel centro
abitato del comune di Reggio Emilia per garantire soddisfacente
accessibilità rispetto alla sede della Provincia;
d) di poter esibire, in caso di aggiudicazione, il certificato di
pieno possesso e libero esercizio dei diritti rilasciato dalla Banca
d'Italia in cui, in sintesi, si attesti che non sono in corso procedure di
amministrazione straordinaria e simili;
e) che i bilanci degli ultimi tre esercizi si siano chiusi con un
utile;
f) di accettare integralmente e incondizionatamente il Capitolato
Speciale e la "Convenzione per la Gestione del Servizio di Tesoreria",
allegata alla Delibera del Consiglio della Provincia di Reggio Emilia, n.
40 del 31/05/2001.

Per tale dichiarazione può essere utilizzato il mod. A), disponibile sul
sito Internet: www.provincia.re.it o presso U.O. Appalti e Contratti della
Provincia - tel. n. 0522459304. Tale modulo dovrà essere sottoscritto da
un amministratore munito di poteri di rappresentanza.
Non è necessario autenticare la firma del sottoscrittore ma è
indispensabile, a pena di esclusione, allegare copia di un documento di
identità dello stesso. In caso di Imprese riunite o dei Consorzi di
Imprese di cui all'art. 2602 C.C., tutte le imprese costituenti il
raggruppamento o consorzio dovranno rilasciare la presente dichiarazione
(relativamente al requisito della sola lettera c), è sufficiente che solo
uno degli Istituti di Credito possegga tale requisito minimo).

BUSTA B) OFFERTA ECONOMICA
in bollo, in busta chiusa e sigillata redatta in lingua italiana,
utilizzando esclusivamente il modulo offerta disponibile sul sito Internet
http://www.provincia.re.it/, con indicazione dei seguenti elementi:

A. aumento del tasso di riferimento per gli strumenti finanziari
(ex- TUS) da applicare alle giacenze sul conto corrente di tesoreria (art.
4, punto 9 della convenzione);
B. giorni di accredito dei mandati estinti mediante bonifici
bancari appoggiati su conti/correnti diversi dal Tesoriere (art. 5, punto
14 della convenzione);
C. numero di sportelli operanti nel territorio provinciale;
D. spese inerenti l'esecuzione dei pagamenti ordinati dall'ente
(art. 5, punto 23 della convenzione);
E. contributo di sponsorizzazione rapportato a 200 milioni (art. 24
della convenzione);
F. riduzione delle commissioni sul transatto Bancomat (art. 21,
punto 1 della convenzione);
G. giornale di cassa e conto corrente consultabili in tempo reale
tramite internet (art. 14, punto 4, lettera a) della convenzione);
H. saggio di interesse applicato sull'utilizzo dell'anticipazione
di tesoreria espresso come riduzione o aumento del tasso di riferimento
per gli strumenti finanziari (ex- TUS) (art. 8, punto 4 della convenzione).

Non saranno ammesse offerte redatte su moduli con indicazioni difformi o
aggiuntive rispetto a quelle riportate nel modulo di cui sopra. L'offerta
economica deve essere sottoscritta con firma leggibile e per esteso dal
legale rappresentante dell'impresa; nel caso di raggruppamento temporaneo
di imprese, l'offerta, a pena di esclusione, dovrà essere firmata dai
rappresentanti di tutte le imprese raggruppate, contenere la
specificazione degli interventi che saranno eseguiti dalle singole imprese
e l'impegno che, in caso di aggiudicazione, le stesse si conformeranno
alla disciplina di cui all'art. 11 del D. Lgs. n.157/95.
Nel caso di differenze tra singole offerte in cifre e in lettere (relative
ai diversi elementi contenuti nel Modulo Offerta), varrà l'importo più
vantaggioso per l'Amministrazione, ai sensi dell'art. 72, comma 2, R.D. n.
827/24. Le offerte delle ditte partecipanti sono vincolanti per 180 giorni
dalla data di scadenza della presentazione dell'offerta.
3. GARA
3.1 La gara è indetta per il giorno 28/09/2001 alle ore 8,30 presso la
sede dell'Area Patrimonio e Infrastrutture della Provincia, Corso
Garibaldi, 26, Reggio Emilia.
3.2 L'apertura delle buste è pubblica.
3.3 La gara sarà esperita con il metodo di cui all'art. 23, comma 1, lett.
b) del D. Lgs. 157/95 - offerta economicamente più vantaggiosa determinata
con i criteri di cui all’art. 4 del Capitolato Speciale. In tale seduta,
la Commissione procederà alla verifica della regolarità della
documentazione amministrativa contenuta nella busta A, all’apertura della
Busta B per i concorrenti che avranno presentato regolarmente la
documentazione amministrativa, alla lettura dei parametri offerti, all’
attribuzione dei relativi punteggi e alla formazione della graduatoria
complessiva finale. Risulterà aggiudicataria l'impresa la cui offerta avrà
ottenuto il punteggio complessivo più elevato. Si procederà
all'aggiudicazione anche nel caso in cui venga presentata una sola
offerta, se ritenuta accettabile. In caso di offerte uguali si procederà
all'aggiudicazione mediante sorteggio.
3.4 Criteri di aggiudicazione. I punteggi verranno attribuiti come segue:

A. aumento del tasso di riferimento per gli strumenti finanziari
(ex- TUS) da applicare alle giacenze sul conto corrente di tesoreria (art.
4, punto 9 della convenzione);

Verranno assegnati i seguenti punteggi, riferiti allo spread applicato al
TUR:

uguale a 0 0 p.ti
sup. a 0,0 fino a +0,1 4 p.ti
sup. a 0,1 fino a +0,2 8 p.ti
sup. a 0,2 fino a +0,3 12 p.ti
sup. a 0,3 fino a +0,4 16 p.ti
sup. a 0,4 fino a +0,5 20 p.ti
oltre 0,5 20 p.ti + il punteggio ottenuto dalla seguente formula:
7 x maggiorazione complessiva da valutare/maggiorazione complessiva più
alta

B. giorni di accredito dei mandati estinti mediante bonifici
bancari appoggiati su conti/correnti diversi dal Tesoriere (art. 5, punto
14 della convenzione);

Verranno assegnati i seguenti punteggi:

uguale o magg. di 6 gg. 0 p.ti
5 gg. 5 p.ti
4 gg. 10 p.ti
3 gg. 15 p.ti
2 gg. 20 p.ti
1 gg. 25 p.ti

C. il numero di sportelli operanti nel territorio provinciale;

Il punteggio verrà assegnato con la seguente formula proporzionale:

18 p.ti x n° sportelli da valutare/n° sportelli più alto

se il numero degli sportelli più elevato non è superiore a 3, si
applicherà tale formula ma il punteggio massimo sarà pari a 5 p.ti;
se il numero degli sportelli è compreso tra 4 e 6 il punteggio massimo
attribuito con la formula sarà pari a 10.

D. spese inerenti l'esecuzione dei pagamenti ordinati dall'ente
(art. 5, punto 23 della convenzione);

Verranno assegnati i seguenti punteggi:

oltre Lire 5.000 0 p.ti;
da Lire 4.001 a Lire 5.000 3 p.ti
da Lire 3.001 a Lire 4.000 6 p.ti
da Lire 2.001 a Lire 3.000 9 p.ti
da Lire 1.001 a Lire 2.000 12 p.ti
da Lire 0 a Lire 1.000 15 p.ti

E. contributo di sponsorizzazione rapportato a 200 milioni (art. 24
della convenzione);

Ai fini dell'individuazione dell'offerta economicamente più vantaggiosa,
verranno attribuiti punti 10 ai concorrenti che avranno indicato un
contributo di Lire 200.000.000: il punteggio verrà ridotto
proporzionalmente per importi inferiori.
E' facoltà dei concorrenti offrire contributi più elevati; nel qual caso,
al concorrente che ha offerto il contributo più elevato saranno attribuiti
punti 10, per gli altri concorrenti il punteggio verrà proporzionalmente
ridotto.

F. riduzione delle commissioni sul transatto Bancomat (art. 21,
punto 1 della convenzione);

Verranno assegnati i seguenti punteggi:

oltre 1% 0 p.ti;
da 0,800% a 1% 1 p.to
da 0,600% a 0,799% 2 p.ti
da 0,300% a 0,599% 3 p.ti
da 0,100% a 0,299% 4 p.ti
da 0% a 0,099% 5 p.ti

G. giornale di cassa e conto corrente consultabili in tempo reale
tramite internet (art. 14, punto 4, lettera a) della convenzione);

Verranno assegnati i seguenti punteggi:

se il servizio è disponibile 5 p.ti
se il servizio non è disponibile 0 p.ti

H. saggio di interesse applicato sull'utilizzo dell'anticipazione
di tesoreria espresso come riduzione o aumento del tasso di riferimento
per gli strumenti finanziari (ex- TUS) (art. 8, punto 4 della convenzione);

Verranno assegnati i seguenti punteggi:

riduzione del T.U.R. 5 p.ti
aumenti:

da 0 a 0,1 4 p.ti
oltre 0,1 fino a 0,3 3 p.ti
oltre 0,3 fino a 0,5 2 p.ti
oltre 0,5 fino a 0,7 1 p.to

In caso di offerte con aumenti superiori a 0,70 il concorrente viene
escluso dalla gara.


4. AVVERTENZE GENERALI
E' fatto divieto ai concorrenti di partecipare alla gara in più di una
associazione temporanea (ATI) o consorzio ovvero di partecipare alla gara
anche in forma individuale qualora abbiano partecipato alla gara stessa in
ATI o consorzio; in tal caso l'Impresa e/o ATI e/o Consorzio verranno
esclusi dalla gara.
Si precisa che costituisce causa di esclusione dalla gara, oltre alle
cause già riportate esplicitamente nel presente Bando o in esso
richiamate, il verificarsi di anche uno solo dei seguenti casi:
- che manchi la sottoscrizione di anche uno solo dei documenti o
l'autenticazione della stessa, o in alternativa che manchi copia del
documento d'identità, ove prescritta;
- che il plico non pervenga alla Provincia di Reggio Emilia entro le ore
12.00 del giorno 27/09/2001;
- che l'involucro esterno grande non sia sigillato e non riporti la
dicitura "Offerta gara per l’affidamento del Servizio di Tesoreria";
- che l'offerta sia condizionata;
- che manchi o risulti incompleto, o non comprovi i requisiti minimi
richiesti, uno dei documenti indicati al punto 2 OFFERTA del presente
bando.
IL DIRIGENTE DELL'AREA PATRIMONIO E INFRASTRUTTURE
(Ing. Francesco Capuano)
Scheda pratica per "SERVIZIO DI TESORERIA PER IL PERIODO 01.01.2002-31.12.2005."
Tipologia Gara di appalto - ESITO
Data attivazione 15/11/2001
Data di scadenza 27/09/2001
Aggiudicato Si
Persona di riferimento
Proprietà dell'articolo
modificato: mercoledì 22 novembre 2006