Vai all'homepage | Vai alla pagina della mappa del sito | Vai alla pagina del motore di ricerca interna al sito | Vai all'inizio della pagina

Vai all'inizio della pagina
Ti trovi in:Home » ente » Bandi e appalti » appalti

REDAZIONE DEL QUADRO CONOSCITIVO PRELIMINARE RELATIVO AL "PIANO OPERATIVO PER GLI INSEDIAMENTI COMMERCIALI DI INTERESSE PROVINCIALE E SOVRACOMUNALE".

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

Corso Garibaldi, n. 59 - 42100 Reggio Emilia
Tel. Sede Centrale 0522 444111 - fax 0522 444108
Tel. U.O. Appalti e Contratti 0522 444304 - fax 0522 451714

BANDO DI GARA
Prot. 48323/1/2006

Allegati n. 2

La Provincia di Reggio Emilia intende affidare mediante trattativa
privata, previa gara informale, ai sensi dell'art. 31 del Regolamento
Provinciale per la disciplina dei Contratti, l’incarico per la redazione
del Quadro conoscitivo preliminare relativo al"Piano Operativo per gli
insediamenti commerciali di interesse provinciale e sovracomunale" il cui
progetto è stato approvato con determinazione n. 507 del 13.06.2006.

Il servizio sarà aggiudicato secondo il metodo dell'offerta economicamente
più vantaggiosa (lett. b dell'art. 19 del D. Lgs. n. 358/92), con
l'applicazione dei seguenti parametri di valutazione e dei relativi pesi:
Criteri Punti
1. valutazione qualitativa del progetto presentato in riferimento
anche a ulteriori approfondimenti delle tematiche da trattare rispetto a
quelle richieste da 1 a 30
2. attività professionale svolta successivamente alla emanazione
del D. Lgs. 31.3.1998, n. 114, con riferimento a documenti di
programmazione in materia commerciale curati per altre Province o
Regioni. da 1 a 30
3. valutazione dell'impresa in termini professionali desunta dai
curricula dei prestatori di servizi e/o dei dirigenti dell'impresa in
riferimento anche a competenze in materia di programmazione territoriale
ed urbanistica da 1 a 20
4. offerta economica da 1 a 20

La Commissione, sulla scorta della valutazione dei documenti presentati,
esprimerà, in base ai criteri sopra menzionati, un giudizio di merito
qualitativo. I concorrenti che non otterranno un punteggio superiore a
punti 40 con riferimento ai parametri da 1 a 3 della precedente tabella,
saranno dichiarati non idonei ed esclusi dalla gara.

Si precisa altresì che il punteggio relativo all'offerta economica sarà
attribuito applicando la seguente formula: 20 X importo in € dell'offerta
complessiva più conveniente / importo in € dell'offerta complessiva da
valutare.

Si procederà all'aggiudicazione del servizio anche nel caso pervenga una
sola offerta, se ritenuta idonea. Nessun compenso spetta alle ditte
concorrenti per lo studio e la redazione dei progetti presentati.

L'ammontare a base d'asta è di netti €. 33.333,33.
L'offerta, in busta chiusa e sigillata, andrà indirizzata a: PROVINCIA DI
REGGIO EMILIA, Corso Garibaldi, 59 - 42100 REGGIO EMILIA.

Sull'esterno della busta dovrà essere chiaramente specificata la seguente
dicitura: "Offerta per la redazione del quadro conoscitivo preliminare
relativo al piano operativo per gli insediamenti commerciali di interesse
provinciale e sovracomunale"

Coloro che intendono partecipare al presente appalto dovranno far
pervenire a questo Ente, con consegna da effettuarsi esclusivamente a
mano, in plico sigillato, controfirmato sui lembi di chiusura, con
l'indicazione del mittente, entro le ore 12,00 del giorno 28/06/2006 a
pena di esclusione, i documenti elencati ai successivi punti BUSTA A),
BUSTA B) e BUSTA C).

L'avvenuto ricevimento potrà essere provato dalla ditta solo ed
esclusivamente dal modulo di ricevuta appositamente rilasciato
dall'Ufficio Archivio della Provincia, situato in Corso Garibaldi, 59 al
piano terra.

L'orario di apertura dell'Ufficio Archivio per la consegna delle offerte è
il seguente: tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle ore 8.45 alle ore
12.45 e il martedì e giovedì anche dalle 15,00 alle 17,00.

Il plico dovrà contenere:

BUSTA A – DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA

Dichiarazione, in bollo, con cui tutti i legali rappresentanti
dell'Impresa attestino, ai sensi degli artt. 46 - 47 - 48 del D.P.R.
445/2000:
- la denominazione o ragione sociale dell'Impresa, l'indirizzo e i
recapiti telefonici, nonchè i nominativi e i dati anagrafici di tutti i
legali rappresentanti, il numero e la data di iscrizione alla Camera di
Commercio. Si evidenzia che devono intendersi legali rappresentanti anche
coloro che in base allo Statuto hanno il potere di sostituire
temporaneamente altri legali rappresentanti, come per esempio il
Vicepresidente;
- la presa visione ed accettazione integrale delle norme recate dal
presente Bando per la fornitura del servizio in oggetto;
- di aver preso conoscenza di tutte le circostanze generali e particolari
che possono aver influito sulla determinazione del prezzo e delle
condizioni contrattuali che potranno influire sull'esecuzione del servizio;
- di impegnarsi a rispettare i tempi indicati dal presente Bando;
- che né la Ditta, né loro stessi, sono incorsi in nessuna delle cause di
esclusione dai pubblici appalti di cui all'art. 11 del D.Lgs. 358/1992;
- che nei propri confronti e quelli della società non sussistono cause di
divieto, decadenza o sospensione di cui all'art. 10 della L. n. 575/1965
(ai sensi dell'art. 46 del D.P.R. 445/2000);
- le parti del servizio che si intendono subappaltare;
- di avere come oggetto dell'attività di impresa l'esecuzione di servizi
analoghi a quelli da affidare;
- che la Ditta è in regola con le norme che disciplinano il diritto al
lavoro dei disabili. Per tale dichiarazione può essere utilizzato il
modulo A), disponibile sul sito Internet: http://www.provincia.re.it o
presso l'U.O. Appalti e Contratti della Provincia - tel. n. 0522 444704.
Tale modulo dovrà essere sottoscritto:
- dal titolare dell'Impresa in caso di ditta individuale; - da tutti i
soci, in caso di Società in nome collettivo; - da tutti gli accomandatari
in caso di Società in accomandita; - da tutti gli amministratori muniti di
poteri di rappresentanza per ogni altro tipo di società.
Non è necessario autenticare la/e firma/e dei sottoscrittori ma è
indispensabile, a pena di esclusione, allegare copia di un documento di
identità degli stessi.

BUSTA B – DOCUMENTAZIONE TECNICA
Relazione sottoscritta dal legale rappresentante, nella quale devono
essere obbligatoriamente esposti, analiticamente e separatamente, tutti
gli elementi oggetto di valutazione secondo lo schema illustrato in
precedenza.
Si precisa che il progetto dovrà obbligatoriamente riguardare e sviluppare
i seguenti contenuti:

Fase A - Preparatoria
a. definizione del Programma di lavoro dettagliato per la
costruzione del Piano, comprensivo del percorso operativo a livello
istituzionale e delle modalità di confronto per la concertazione delle
scelte con le parti sociali ed economiche, nonché del programma
dettagliato di indagini e studi preliminari necessario per la costruzione
del Quadro Conoscitivo;
b. definizione di un Documento di scenario comprensivo di una
analisi delle tendenze settoriali e intersettoriale a livello locale e
globale e di una preliminare individuazione degli obiettivi generali per
il Piano;
c. primo confronto preliminare sugli scenari tendenziali in sede
provinciale con i Comuni, Comunità Montana e Unione dei Comuni del crinale
appenninico.

FASE B - Costruzione del Quadro Conoscitivo
b.1 Raccolta attraverso una scheda predefinita delle informazioni presso i
Comuni circa le aree e le strutture commerciali di medie e grandi
dimensioni esistenti e programmate, dei connessi dati strutturali, di
inserimento ambientale e delle informazioni utili per la VALSAT;
b.2 analisi dello stato di fatto e delle tendenze evolutive della rete
commerciale per ambiti sovracomunali di pianificazione tenendo conto dei
dati dell’Osservatorio Nazionale e dell’Osservatorio Regionale per il
commercio.
In particolare è necessario approfondire i seguenti aspetti:
- confronti fra la dotazione provinciale e la situazione di altre
province della regione;
- analisi della distribuzione territoriale tra i diversi comuni
della provincia;
- analisi dei trend di sviluppo della rete nelle diverse aree e
correlazione con altri fenomeni (evoluzione della popolazione, dei
redditi, ecc.);
- situazione delle aree urbane che si connotano come "centri
commerciali naturali" (complessi commerciali di vicinato in aree urbane
centrali, zone commerciali dei centri storici, ecc.);
- stesura di una cartografia con la localizzazione e la
caratterizzazione delle sedi delle medio-grandi e grandi strutture
esistenti;
b.3 analisi avanzamento attuativo delle previsioni del 2000 in sede
urbanistica, con riferimento anche alle varianti urbanistiche comunali dal
2000 ad oggi;
b.4 analisi dell’ avanzamento attuativo delle previsioni del 2000 in sede
di autorizzazioni commerciali, con riferimento alle Conferenze dei servizi
e ai dati per l’Osservatorio regionale sul commercio;
b.5 Le previsioni di sviluppo.
Definizione del quadro dei consumi presenti sul territorio provinciale
(residenti+popolazione fluttuante), basata sull'elaborazione di dati
ISTAT, suddiviso per settore merceologico, stima delle possibili
variazioni a 5-10 anni, in relazione a:
- evoluzione della struttura e della distribuzione della
popolazione nel prossimo decennio;
- evoluzione della produttività e delle quote di mercato delle
diverse tipologie di struttura insediate sul territorio, vicinato, medie e
grandi strutture sulla basse di medie nazionali;
- definizione di possibili scenari di crescita delle diverse
componenti dell'offerta distributiva ripartita su archi temporali dei
prossimi 5-10 anni basate sull'analisi storica del trend di crescita,
sulle previsioni di crescita dei consumi e sul prevedibile sviluppo delle
forme distributive esistenti.
b.6 Effettuazione di sondaggi sul campo e/o indagini campionarie su
mobilità, preferenze e abitudini di acquisto, sui comportamenti di
consumo.
In primo luogo è necessario mettere a fuoco le principali evoluzioni delle
abitudini d'acquisto e di consumo per il settore alimentare e non
alimentare, definendo alcuni scenari qualitativi di sviluppo. E'
necessario effettuare un'indagine su un campione di residenti nella
provincia (min. 500 interviste) per approfondire i seguenti temi:
- mobilità dei consumatori sul territorio (evasione verso altri
contesti provinciali e mobilità fra i comuni della provincia);
- abitudini d'acquisto e scelta della forma distributiva;
- grado di soddisfazione rispetto alla rete distributiva esistente.
b. 7 elaborazione, commento e valutazione dei risultati delle indagini;
b. 8 definizione e stesura documenti e materiali del Quadro Conoscitivo.

Fase C – Presentazione dei risultati delle indagini, del Quadro
Conoscitivo, del censimento strutture di rilevanza sovracomunale.

Quanto esposto in precedenza costituisce il contenuto minimo della
prestazione richiesta: è facoltà dell'Impresa offrire prestazioni
ulteriori o migliorie alle attività descritte: queste, se accettate dalla
Provincia, saranno inserite come obbligatorie nel Contratto.

Nella relazione non dovrà essere assolutamente indicato, a pena di
esclusione, il prezzo offerto.

In caso di imprese riunite, la relazione dovrà contenere la specificazione
degli interventi che saranno eseguiti dalle singole imprese e l'impegno
che, in caso di aggiudicazione, le stesse si conformeranno alla disciplina
di cui all'art. 11 del D.Lgs. n. 157/95.

In caso di associazione temporanea di Imprese non ancora costituita, la
relazione deve essere sottoscritta dai rappresentanti legali di tutte le
imprese costituenti il raggruppamento (in caso di associazione già
costituita, la relazione potrà essere sottoscritta anche solo dal legale
rappresentante della Ditta capogruppo, al quale è stato conferito il
diritto di rappresentare l'intero raggruppamento).

BUSTA C – OFFERTA ECONOMICA
a) Offerta economica in bollo, redatta in lingua italiana, utilizzando
esclusivamente il modulo offerta disponibile sul sito Internet
http://www.provincia.re.it, con l'indicazione del ribasso percentuale in
cifre e in lettere. L'offerta dovrà essere timbrata e firmata dal
rappresentante legale dell'Impresa. Non saranno ammesse offerte redatte su
moduli con indicazioni difformi o aggiuntive rispetto a quelle riportate
nel modulo di cui sopra.
In caso di associazione temporanea di Imprese non ancora costituita,
l'offerta economica deve essere sottoscritta dai rappresentanti legali di
tutte le imprese costituenti il raggruppamento (in caso di associazione
già costituita, l'offerta economica potrà essere sottoscritta anche solo
dal legale rappresentante della Ditta capogruppo, al quale è stato
conferito il diritto di rappresentare l'intero raggruppamento).
Nel caso di differenze tra percentuale di ribasso in cifre e in lettere,
varrà l'importo più vantaggioso per l'Amministrazione, ai sensi dell'art.
72, comma 2, R.D. n. 827/24.
Non saranno prese in considerazione offerte che superano l'importo a base
d'asta.
I risultati di gara saranno pubblicati unicamente sul sito Internet:
http://www.provincia.re.it dal 31/07/2006 al 31/08/2006.

Costituiscono cause di esclusione dalla gara, oltre a quelle già previste
in precedenza:
- omissione di anche uno solo dei documenti richiesti;
- mancata sottoscrizione in originale dei documenti stessi;
- assenza di copia del/i documento/i di identità ove richiesto/i;
- presentazione dell'offerta economica su un modulo con indicazioni
diverse o aggiuntive rispetto al modulo indicato nel bando.

La Commissione di Gara procederà in seduta segreta alla verifica della
regolarità della documentazione amministrativa contenuta nella busta A,
quindi all'apertura della busta B; successivamente analizzerà gli
elaborati tecnici ivi contenuti e attribuirà i punteggi ad essi relativi;
quindi aprirà la busta C, attribuirà il relativo punteggio e formerà la
graduatoria complessiva finale. Risulterà aggiudicataria l'impresa la cui
offerta avrà ottenuto il punteggio complessivo più elevato.
La Provincia si riserva la facoltà di verificare le dichiarazioni
rilasciate dall'aggiudicatario in sede di gara e di valutare la congruità
dell'offerta economica.
Resta inteso che il recapito dell'offerta è ad esclusivo rischio del
mittente; la stessa non potrà essere revocata o sostituita trascorso il
termine di scadenza.
Non sono ammesse offerte condizionate, espresse in modo indeterminato o
con riferimento a offerte di altro appalto.

Dopo l'assegnazione dell'incarico la Ditta aggiudicataria dovrà versare a
questa Provincia l'importo che sarà successivamente indicato per tutte le
spese contrattuali. Il contratto sarà redatto in forma di scrittura
privata.
L'Impresa potrà svincolarsi dalla propria offerta solo dopo il 31.10.2006
se nel frattempo non sarà stata dichiarata aggiudicataria.

Si precisa che l'Impresa aggiudicataria dovrà obbligatoriamente rispettare
la seguente tempistica:
a) entro il termine di 30 giorni naturali e consecutivi decorrenti
dalla data di ricevimento della lettera di aggiudicazione, le attività
previste nella Fase A innanzi indicata;
b) entro il termine dei successivi 90 giorni naturali e
consecutivi, le attività ed elaborati previsti nella Fase B, limitatamente
ai punti da b1 a b6;
c) entro il termine dei successivi 30 giorni naturali e
consecutivi, le attività e gli elaborati previsti nella Fase B,
limitatamente ai punti b7 e b8 e nella Fase C.
Resta inteso che nel computo dei tempi non viene computato il periodo 1-31
agosto.


Si precisa altresì che le fatturazioni e i pagamenti saranno disposti con
le seguenti modalità:
Fatturazioni:
1° Acconto
il 30% alla stipula del contratto di incarico.
2° Acconto
il 40% alla consegna del materiale e delle elaborazioni previste al punto
b) della tempistica sopraindicata
Saldo
alla consegna delle elaborazioni ed analisi previste al punto c) della
tempistica sopraindicata.

Pagamenti:
entro 90 giorni dal ricevimento delle relative fatture.
Informazioni di carattere amministrativo potranno essere assunte presso
l'U.O. Appalti e Contratti (tel. n. 0522/444304 - Fax. n. 0522/451714).
Informazioni di carattere tecnico potranno essere richieste presso: il
Servizio Attività Produttive, - via S. Pietro Martire, n. 16 - Reggio
Emilia (riferimenti: dott.ssa Maria Pia Tedeschi tel. 0522/444703

Responsabile del procedimento ex L. n. 241/90: Dott. Deolmi Ermenegildo.

Non si effettua servizio telefax. Il presente bando è consultabile anche
sul seguente sito Internet: http://www.provincia.re.it - Sezione Bandi.

Reggio Emilia, lì 14 giugno 2006.

Servizio Appalti, Contratti e Patrimonio
Il Dirigente
(Dott. Ermenegildo Deolmi)
Scheda pratica per "REDAZIONE DEL QUADRO CONOSCITIVO PRELIMINARE RELATIVO AL "PIANO OPERATIVO PER GLI INSEDIAMENTI COMMERCIALI DI INTERESSE PROVINCIALE E SOVRACOMUNALE"."
Tipologia Gara di appalto - ESITO
Data attivazione 14/06/2006
Data di scadenza 28/06/2006
Aggiudicato Si
Persona di riferimento
Proprietà dell'articolo
modificato: mercoledì 22 novembre 2006