Vai all'homepage | Vai alla pagina della mappa del sito | Vai alla pagina del motore di ricerca interna al sito | Vai all'inizio della pagina

Vai all'inizio della pagina
Ti trovi in:Home » ente » Bandi e appalti » appalti

LAVORI DI RAZIONALIZZAZIONE PEDEMONTANA TRATTO ALBINEA-QUATTRO CASTELLA - 1° STRALCIO - VARIANTE NORD DI QUATTRO CASTELLA - 3° LOTTO

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA
Corso Garibaldi, n. 59 - 42100 Reggio Emilia
Tel. Sede Centrale 0522 444111 - fax 0522 444108
Tel. U.O. Appalti e Contratti 0522 444304 - fax 0522 451714
BANDO DI GARA

DE/cr
Prot. n. 2984/16420
All. vari

La Provincia di Reggio Emilia intende appaltare i seguenti lavori:
"razionalizzazione Pedemontana: tratto Albinea-Quattro Castella 1°
stralcio - variante nord di Quattro Castella - 3° lotto". Importo a base
d'asta di Euro 1.136.021,25 (IVA esclusa), di cui Euro € 29.532,48 per
oneri per la sicurezza non soggetti a ribasso, ai sensi dell'art. 31,
comma 2, della Legge 109/94. Luogo di esecuzione dei lavori: Comune di
Quattro Castella (RE). Progetto esecutivo approvato con Determinazione n.
1280 del 19.12.2005.

1. Metodo di gara: pubblico incanto ai sensi dell'art. 21 della Legge
11.2.94, n. 109: contratto parte a corpo e parte a misura, ai sensi dell’
art. 21, comma 1, lettera c, della Legge 109/94 e successive modificazioni
ed integrazioni ed aggiudicazione mediante offerta a prezzi unitari.
Si procederà all'esclusione automatica delle offerte anomale, con il
metodo di cui all'art. 21, comma 1 bis, della Legge 11.2.1994, n. 109. Non
saranno ammesse le offerte in aumento rispetto al prezzo a base d'asta e
le offerte in variante.

2. Categoria opere generali:

Categoria Prevalente:

DESCRIZIONE Cat. IMPORTO IN EURO
Strade, autostrade, ponti, ……….. OG3
983.631,25

Categoria Scorporabile e Subappaltabile:

DESCRIZIONE Cat. IMPORTO IN EURO
Strutture prefabbricate in cemento armato OS 13
152.390,00

3. Finanziamento e pagamenti:
I lavori sono finanziati parte con fondi della Regione Emilia Romagna,
parte con contributo del Comune di Quattro Castella e parte con residui di
opere precedenti. I pagamenti saranno disposti in base a S.A.L. ogni
qualvolta il credito dell'impresa raggiunga un importo non inferiore a
Euro 250.000,00 netti, con le modalità di cui all'art. 81 del Capitolato
Speciale d'Appalto.
4. Responsabile del procedimento: Ing. Davide Vezzani - tel. 0522 444312.
5. Termine di esecuzione dei lavori: 12 mesi naturali e consecutivi,
decorrenti dalla data del verbale di consegna dei lavori.

6. Elaborati tecnici: sono visibili presso il Servizio Progettazione
Strade di questa Provincia (Corso Garibaldi, 26 - tel.
0522/444380-444381-444351), le mattine del martedì e giovedì dalle ore
9,00 alle ore 12,00, previa intesa telefonica. Detti elaborati sono stati
depositati presso la copisteria HELIOS s.r.l. avente sede a Reggio Emilia
in via De Gasperi 46 (tel.0522331966; fax 0522333417) cui codesta Ditta
potrà rivolgersi per ottenerne copia a proprie spese, alle condizioni di
cui all'art. 7 del Capitolato Speciale d'Appalto.
7. Soggetti ammessi alla gara: concorrenti di cui all'art. 10, comma 1,
della L. n. 109/94, costituiti da imprese singole o imprese riunite o
consorziate, ai sensi degli artt. 93, 94, 95, 96 e 97 del D.P.R. n.
554/99, ovvero da Imprese che intendano riunirsi o consorziarsi ai sensi
dell'art. 13, comma 5, della L. n. 109/94, nonchè concorrenti con sede in
altri Stati membri dell'U. E. di cui all'art. 3, comma 7, del D.P.R. 34/00.
8. Condizioni minime di carattere economico e tecnico necessarie per la
partecipazione: i concorrenti devono possedere i requisiti previsti dal
D.P.R. 34/2000, con i limiti meglio specificati al punto 6 dell'art. 7
"Norme di gara" del Capitolato Speciale d'Appalto.
9. Indirizzo cui inoltrare le offerte: le offerte, in bollo, dovranno
essere inviate all'indirizzo di cui all'intestazione. Sulla busta dovrà
essere apposta la scritta "Offerta per la gara d'appalto dei lavori di
razionalizzazione Pedemontana tratto Albinea-Quattro Castella - 1°
stralcio - variante nord di Quattro Castella - 3° lotto".
10. Cauzioni: provvisoria pari al 2% dell'importo a base d'asta e
definitiva pari al 10% dell'importo netto di aggiudicazione, da presentare
rispettivamente con le modalità di cui al punto 5, art. 7 e al punto a),
art. 9, del Capitolato Speciali d'Appalto. Si precisa che:
10.1 - la cauzione provvisoria, a pena di esclusione, dovrà essere
costituita mediante polizza riportante l'autentica della firma e della
certificazione dei poteri di sottoscrizione della polizza da parte di un
notaio;
10.2 - in caso di offerte presentate in Associazione Temporanea di Imprese
non ancora costituite la fideiussione, a pena di esclusione, dovrà essere
intestata a tutte le ditte componenti il raggruppamento.
11. Termine per la presentazione delle offerte: le offerte, in busta
chiusa e sigillata, dovranno pervenire con consegna a mano entro le ore
12,00 del giorno 22 febbraio 2006. L'avvenuto ricevimento potrà essere
provato dalla ditta solo ed esclusivamente dal modulo di ricevuta
appositamente rilasciato dall'Ufficio Archivio della Provincia, situato in
Corso Garibaldi, 59 al piano terra. L'orario di apertura dell'Ufficio
Archivio per il ritiro delle offerte è il seguente: tutti i giorni dal
lunedì al venerdì dalle ore 8.45 alle ore 12.45, e il martedì e il giovedì
anche dalle ore 15.00 alle ore 17.00.
E' ammessa la consegna tramite Servizio Postale: in tal caso il plico per
essere ammesso alla gara, dovrà pervenire materialmente all'Ufficio
Archivio della Provincia entro le ore 12,00 del giorno 22 febbraio 2006.
La Provincia non si assume alcuna responsabilità nel caso di ritardo
attribuibile al Servizio Postale.
12. Modalità di presentazione dell'offerta: sono riportate compiutamente
nell'art. 7 "Norme di gara" del Capitolato Speciale d'Appalto.
13. Termine di validità dell'offerta: la ditta potrà svincolarsi dalla
propria offerta decorso il termine di giorni 180 dalla data della gara se,
nel frattempo, non sarà intervenuta l'aggiudicazione definitiva.

14. Svolgimento della gara: in data 24 febbraio 2006, alle ore 09,00,
presso la sede del Servizio Appalti Contratti e Patrimonio della Provincia
(Corso Garibaldi, n. 26), si procederà in seduta pubblica ad aprire i
plichi contenenti la documentazione amministrativa e ad effettuare il
sorteggio del 10% delle ditte ammesse ai sensi dell'art. 10, comma 1 -
quater della Legge n. 109/94. Il giorno 07 marzo 2006, alle ore 9,00,
presso la sede del Servizio Appalti Contratti e Patrimonio della Provincia
(Corso Garibaldi, n. 26), in seduta pubblica, si procederà alla verifica
del possesso dei requisiti di capacità economico-finanziaria e
tecnico-organizzativa delle Ditte sorteggiate. In tale sede si verificherà
inoltre se la ditta sorteggiata risulta inserita nel seguente Elenco
predisposto dall'Autorità dei Lavori Pubblici: "Elenco imprese per le
quali sono inserite notizie relative a fattispecie previste come cause di
esclusione dalla partecipazione alle gare o comunque utili per le stazioni
appaltanti". Se la Ditta
risulterà inserita in tale elenco ai sensi della lettera s) dell'art. 27
del D.P.R. n. 34, si procederà all'esclusione della Ditta dalla gara. Al
fine di accertare l'effettivo titolo di iscrizione nel registro di cui
sopra, potranno essere richieste anche informazioni integrative via fax.
Se entro 48 ore prima della seconda seduta non perverrà nessuna
documentazione che indichi che l'iscrizione non è avvenuta ai sensi della
lettera s) dell'art. 27 del D.P.R. 34/00, oppure che indichi che contro
tale iscrizione non è in corso un giudizio non ancora definito, con
ricorso presentato prima della sottoscrizione dell'offerta, si procederà
all'esclusione della ditta dalla gara.
Se le Ditte non risulteranno inserite nell'elenco sopraindicato ai sensi
della lettera s) dell'art. 27 del D.P.R. 34/00 e se sarà possibile
effettuare il controllo del possesso dei requisiti di capacità
economico-finanziaria e tecnico-organizzativa, subito dopo il sorteggio
perché le Imprese estratte risultano inserite nell'elenco predisposto
dall'Autorità dei Lavori Pubblici sul proprio sito Internet, oppure perché
già sorteggiate in gare precedenti di importo superiore e con la stessa
categoria prevalente, le operazioni previste in data 07 marzo 2006
verranno effettuate nel corso della prima seduta pubblica.

15. Cause di esclusione dalla gara:
a) l'omissione di anche uno solo dei documenti prescritti dal presente
bando e dal Capitolato Speciale d'Appalto, o la mancata redazione degli
stessi in lingua italiana o, in caso contrario, corredati di traduzione
giurata;
b) assenza dell'autentica della firma e della certificazione dei poteri di
sottoscrizione della polizza relativa alla cauzione provvisoria da parte
di un notaio;
c) il mancato inserimento nel testo della cauzione provvisoria anche di
una sola delle indicazioni previste alle lettere a), b) e c) - punto 5
dell'art. 7 "Norme di gara" del Capitolato Speciale d'Appalto;
d) la costituzione della cauzione provvisoria mediante denaro contante,
assegni bancari o circolari;
e) mancata certificazione del possesso degli elementi del sistema di
qualità nella misura prevista dall'Allegato C del D.P.R. n. 34/00, in caso
di cauzione provvisoria ridotta al 50%, come previsto al punto 5 dell'art.
7 "Norme di gara" del Capitolato Speciale d'Appalto;
f) la mancata sottoscrizione di anche uno solo dei documenti o la omessa
autenticazione della stessa, o in alternativa l'assenza della copia del
documento di identità, ove prescritta;
g) il pervenimento dell'offerta oltre il termine stabilito;
h) la mancata chiusura, in una busta a parte, dell'offerta economica (in
tale busta non dovranno essere inseriti altri documenti);
i) SOLO IN CASO DI OFFERTE PRESENTATE IN A.T.I.: mancata intestazione
della fideiussione a tutte le ditte componenti il raggruppamento, se
questo non è ancora stato costituito;
j) l'omissione dell'attestazione di avvenuta visita al luogo dove devono
svolgersi i lavori e di verifica in loco della documentazione tecnica,
prevista al punto 2 dell'art. 7 "Norme di gara" del Capitolato Speciale
d'Appalto;
k) mancata certificazione del possesso del sistema di qualità nella misura
prevista dall'Allegato C del D.P.R. n. 34/00, così come meglio specificato
al punto 6 dell'art. 7 "Norme di gara" del Capitolato Speciale d'Appalto;
l) iscrizione dell'Impresa sorteggiata nell'Elenco predisposto
dall'Autorità dei Lavori Pubblici "Elenco imprese per le quali sono
inserite notizie relative a fattispecie previste come cause di esclusione
dalla partecipazione alle gare o comunque utili per le stazioni
appaltanti" se non risulterà dai documenti di gara o da altri, da inviare
a disposizione della Commissione di gara entro 48 ore prima della seconda
seduta, che l'iscrizione non è avvenuta ai sensi della lettera s)
dell'art. 27 del D.P.R. n. 34/2000, oppure che è in corso contro tale
iscrizione un giudizio non ancora definito, con ricorso presentato prima
della sottoscrizione dell'offerta;
m) l'omissione, nell'elaborato per l'offerta, dell'indicazione del ribasso
percentuale in lettere;
n) la compilazione dell'offerta su moduli diversi da quello originale da
ritirare presso gli uffici di cui al punto 1 dell'art. 7 dei Capitolati
Speciali d'Appalto.

16. Altre informazioni: questa Provincia ha stipulato con le Associazioni
Sindacali di categoria e le Organizzazioni Imprenditoriali, un Protocollo
d'intesa provinciale contro il lavoro nero e l'evasione contributiva,
allegato al presente Bando. Tali clausole devono intendersi ricomprese
nelle clausole contrattuali.
Si precisa che le ulteriori modalità di svolgimento della gara e di
presentazione dell'offerta sono indicate all'art. 7 del Capitolato
Speciale d'Appalto.
Copie del bando, del Capitolato Speciale d'Appalto e dei moduli delle
dichiarazioni da presentare unitamente all'offerta, sono disponibili sul
sito Internet: www.provincia.re.it - sezione bandi e concorsi (non si
effettua servizio telefax). Gli elaborati tecnici sono visibili e
disponibili secondo quanto indicato all'art. 7 del Capitolato Speciale
d'Appalto.
I risultati di gara saranno pubblicati sul sito Internet sopra indicato
secondo le seguenti modalità: entro 48 ore dallo svolgimento della seduta
pubblica in cui si sono aperte le offerte economiche, verrà indicata la
denominazione della ditta dichiarata provvisoriamente aggiudicataria,
nonché il ribasso percentuale da questa offerto e la soglia di anomalia;
entro 48 ore dall’esecutività della Determinazione riportante l’
aggiudicazione definitiva verrà pubblicato il verbale integrale di gara
(indicativamente entro 20 giorni dallo svolgimento della seduta pubblica
in cui si sono aperte le offerte economiche). Tenuto conto delle modalità
di pubblicazione degli esiti sopra indicati, non si procederà alla
comunicazione degli stessi tramite telefono.

Reggio Emilia, lì 17 gennaio 2006

IL DIRIGENTE DEL SERVIZIO APPALTI CONTRATTI E PATRIMONIO
(Dott. Ermenegildo Deolmi)
Scheda pratica per "LAVORI DI RAZIONALIZZAZIONE PEDEMONTANA TRATTO ALBINEA-QUATTRO CASTELLA - 1° STRALCIO - VARIANTE NORD DI QUATTRO CASTELLA - 3° LOTTO"
Tipologia Gara di appalto - ESITO
Data attivazione 20/01/2006
Data di scadenza 22/02/2006
Aggiudicato Si
Persona di riferimento
Proprietà dell'articolo
modificato: mercoledì 22 novembre 2006