Vai all'homepage | Vai alla pagina della mappa del sito | Vai alla pagina del motore di ricerca interna al sito | Vai all'inizio della pagina

Vai all'inizio della pagina
Ti trovi in:Home » ente » Bandi e appalti » appalti

VENDITA DI IMMOBILI DIVERSI - IN DATA 11 DICEMBRE 2006 E' STATO PUBBLICATO IL BANDO DI PROROGA TERMINI LIMITATAMENTE AL LOTTO N. 4 E PRECISAZIONI

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA
Corso Garibaldi, n. 59 - 42100 Reggio Emilia
Tel. Sede Centrale 0522 444111 - fax 0522 444108
Tel. U.O. Appalti e Contratti 0522 444304 - fax 0522 451714
BANDO DI GARA
DE/cr
Prot. n. 21810/2/2006
BANDO PROT. N. 85360/2/2006 DEL 20.11.2006 PER LA VENDITA DI IMMOBILI DIVERSI SUDDIVISI IN CINQUE LOTTI
PROROGA TERMINI LIMITATAMENTE AL LOTTO N. 4
Con riferimento al bando in oggetto, si proroga, relativamente al solo lotto n. 4, alle h. 12,00 del 09.07.2007 il termine di presentazione delle offerte. La seduta pubblica per l'apertura delle offerte avverrà alle h. 09,00 del 10.07.2007, negli stessi locali.
La proroga è dovuta a ritardi nella trasmissione delle indicazioni da parte della Sopraintendenza, come indicato nel precedente estratto Prot. n. 90025/2/2006 del 07.12.2006.
Reggio Emilia, lì 15 marzo 2007
Il Dirigente del Servizio Appalti, Contratti e Patrimonio
 (Dott. Ermenegildo Deolmi)

 
 
 
 
 
PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

Corso Garibaldi, n. 59 - 42100 Reggio Emilia
Tel. Sede Centrale 0522 444111 - fax 0522 444108
Tel. U.O. Appalti e Contratti 0522 444304 - fax 0522 451714
BANDO DI GARA

DE/cr
Prot. n. 85360/2/2006
All. 2

La Provincia di Reggio Emilia, a seguito di Delibera del Consiglio n. 118 del 28.09.2006 e della Determinazione n. 1065 del 14.11.2006 pone in vendita i seguenti immobili:

LOTTO N. 1
Casa cantoniera Castelnovo Sotto - Via Curiel n. 60 (censita al catasto del Comune di Castelnovo Sotto al Foglio 25 mappale 1 sub. 2) - importo a base d'asta euro 70.000,00;
LOTTO N. 2
Casa cantoniera Vetto d'Enza – Via Cantoniera n. 13 (censita al catasto del Comune di Vetto al Foglio 5 mappale 6 sub. 4, sub. 5, sub. 6 e sub. 7) - importo a base d'asta euro 55.000,00
LOTTO N. 3
Casa cantoniera Baiso - località Carnione – Via Carnione n. 2 (censita al catasto del Comune di Baiso al Foglio 68 mappale 15 sub. 3, sub. 4 e sub. 5, al Foglio 68 mappale 14 sub. 4 e al Foglio 68 mappale 13 - importo a base d'asta euro 210.000,00
LOTTO N. 4
Terreno e casa cantoniera in località Reggio Emilia – Via Gonzaga n. 34 (censiti rispettivamente al catasto del Comune di Reggio Emilia al Foglio 78 mappale 41 e al Foglio 78 mappali 42, 43 e 44 sub.1 e 2) - importo a base d'asta euro 200.000,00
LOTTO N. 5
Reliquato stradale avente superficie di circa 500 mq. in località Baiso Reggio Emilia (S.P. n. 33 "Case Poggioli- Ponte Secchia al Km 0+220) - importo a base d'asta euro 25.000,00

Informazioni di carattere tecnico, compresa la descrizione analitica dei beni, potranno essere assunte presso l'U.O. Patrimonio (tel. n. 0522 444326).

Metodo di gara: procedura aperta (ex asta pubblica) ai sensi dell'art. 6 del vigente Regolamento per l'alienazione del patrimonio immobiliare della Provincia.

Tutti gli oneri di pubblicità del Bando, valutati in via preventiva in circa Euro 3.000,00 (questi da suddividersi in misura direttamente proporzionale agli importi a base d'asta), nonché gli altri oneri per l'acquisto, comprese le spese notarili, saranno a carico dell'aggiudicatario o degli aggiudicatari. L'importo a base d'asta non comprende tali spese. Saranno a carico dell’aggiudicatario anche le spese tecniche, limitatamente al compenso da erogare al professionista, per la eventuale regolarizzazione catastale ed ai fini delle pratiche comunali, da effettuarsi obbligatoriamente prima della stipula del rogito.

L'offerta, in busta chiusa e sigillata, andrà indirizzata a: PROVINCIA DI REGGIO EMILIA, Corso Garibaldi, 59 - 42100 REGGIO EMILIA.
Sull'esterno della busta dovrà essere chiaramente specificata la seguente dicitura: "Offerta per la vendita di immobili – Lotto n. ……………..".
Coloro che intendono partecipare alla presente gara dovranno far pervenire a questo Ente, con consegna a mano, in busta sigillata, controfirmata sui lembi di chiusura, con l'indicazione del mittente, entro le ore 12,00 del giorno 22 dicembre 2006 a pena di esclusione, i documenti elencati ai successivi punti BUSTA A) e BUSTA B). L'avvenuto ricevimento potrà essere provato dalla ditta solo ed esclusivamente dal modulo di ricevuta appositamente rilasciato dall'Ufficio Archivio della Provincia, situato in Corso Garibaldi, 59 al piano terra. L'orario di apertura dell'Ufficio Archivio per il ritiro delle offerte è il seguente: tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle ore 8,45 alle ore 12,45 e il martedì e giovedì pomeriggio dalle ore 15,00 alle ore 17,00.
Resta inteso che il recapito dell'offerta tramite servizio postale è ad esclusivo rischio del mittente.

La busta dovrà contenere le due seguenti distinte buste:

BUSTA A:
1) DICHIARAZIONE, con indicazione dei dati di nascita, di residenza e codice fiscale di coloro che hanno presentato l'offerta e degli eventuali coniugi, in caso di comunione dei beni con gli stessi, con la quale si attesti:
• di accettare integralmente tutte le norme riportate nel Bando di gara, comprese quelle relative alla regolarizzazione catastale e delle pratiche comunali;
• di aver visionato l'immobile per il quale si presenta offerta;
• il possesso dei requisiti per la stipula di contratti con la Pubblica Amministrazione, compresi quelli di cui all’art. 38 del D. Lgs. n. 163/2006.
Per tale dichiarazione può essere utilizzato il modulo A), disponibile sul sito Internet: http://www.provincia.re.it o presso l'U.O. Appalti e Contratti della Provincia - tel. n. 0522 444304. Tale modulo dovrà essere sottoscritto:
- dal titolare dell'Impresa in caso di ditta individuale; - da tutti i soci, in caso di Società in nome collettivo; - da tutti gli accomandatari in caso di Società in accomandita; - da tutti gli amministratori muniti di poteri di rappresentanza per ogni altro tipo di società o Ente; - da tutti coloro che hanno presentato offerta, qualora non rientrino nei casi sopra indicati.
Non è necessario autenticare la/e firma/e dei sottoscrittori ma è indispensabile, a pena di esclusione, allegare copia di un documento di identità degli stessi.

2) CAUZIONE provvisoria di importo pari al 5% dell’importo a base d’asta. La cauzione potrà essere prestata anche mediante fidejussione bancaria o assicurativa. La cauzione provvisoria non potrà essere costituita, a pena di esclusione dalla gara, allegando all'offerta denaro contante, assegni bancari o circolari. Le fidejussioni, a pena di esclusione, dovranno prevedere espressamente quanto segue:
• la rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale e la loro operatività entro 15 giorni a semplice richiesta scritta della stazione appaltante;
• validità per almeno 180 giorni dalla data di presentazione dell'offerta.
In caso di presentazione di offerta per più lotti dovranno essere presentate, a pena di esclusione, distinte cauzioni per ogni lotto, ciascuna di importo pari a quanto riportato nella seguente tabella:

LOTTO N. 1
Casa cantoniera Castelnovo Sotto - Via Curiel n. 60 (censita al catasto del Comune di Castelnovo Sotto al Foglio 25 mappale 1 sub. 2) - IMPORTO CAUZIONE euro 3.500,00
LOTTO N. 2
Casa cantoniera Vetto d'Enza – Via Cantoniera n. 13 (censita al catasto del Comune di Vetto al Foglio 5 mappale 6 sub. 4, sub. 5, sub. 6 e sub. 7) - IMPORTO CAUZIONE euro 2.750,00
LOTTO N. 3
Casa cantoniera Baiso - località Carnione – Via Carnione n. 2 (censita al catasto del Comune di Baiso al Foglio 68 mappale 15 sub. 3, sub. 4 e sub. 5, al Foglio 68 mappale 14 sub. 4 e al Foglio 68 mappale 13 - IMPORTO CAUZIONE euro 10.500,00
LOTTO N. 4
Terreno e casa cantoniera in località Reggio Emilia – Via Gonzaga n. 34 (censiti rispettivamente al catasto del Comune di Reggio Emilia al Foglio 78 mappale 41 e al Foglio 78 mappali 42, 43 e 44 sub.1 e 2) - IMPORTO CAUZIONE euro 10.000,00
LOTTO N. 5
Reliquato stradale avente superficie di circa 500 mq. in località Baiso Reggio Emilia (S.P. n. 33 "Case Poggioli- Ponte Secchia al Km 0+220) - IMPORTO CAUZIONE euro 1.250,00

BUSTA B:
OFFERTA ECONOMICA IN BOLLO, redatta in lingua italiana, utilizzando esclusivamente il modulo offerta allegato al Bando integrale e disponibile sul sito Internet http://www.provincia.re.it - sezione bandi, indicando la percentuale di rialzo sull'importo a base d'asta da presentarsi, a pena di esclusione, in cifre e in lettere. La percentuale dovrà essere espressa da numeri interi, senza decimali. Nel caso in cui la percentuale fosse espressa da parte intera e parte decimale, verrà considerata solo la parte intera. L'offerta dovrà essere firmata dal rappresentante legale dell'Impresa o Ente o da chi presenta l'offerta (se persona fisica). Non saranno ammesse offerte in ribasso, nonché offerte redatte su moduli con indicazioni difformi o aggiuntive rispetto a quelle riportate nel modulo di cui sopra.
Nel caso di differenze tra percentuale di rialzo espressa in cifre e quella espressa in lettere, varrà l'importo più vantaggioso per l'Amministrazione, ai sensi dell'art. 72, comma 2, R.D. n. 827/24.
Si procederà all'aggiudicazione anche nel caso pervenga una sola offerta, se ritenuta idonea.

L'aggiudicazione avverrà per lotti secondo il criterio della migliore offerta pervenuta; si potrà pertanto presentare offerta per uno o più lotti della gara. In caso di parità verrà richiesto a mezzo lettera raccomandata A/R, a chi ha formulato le offerte uguali, di migliorare la propria offerta entro un termine perentorio di 10 giorni naturali e consecutivi. Ove nessuno trasmetta offerta migliorativa, si procederà in seduta pubblica al sorteggio.

Il rogito, con spese a totale carico dell'acquirente, dovrà essere effettuato entro 30 giorni naturali e consecutivi dalla comunicazione di avvenuta aggiudicazione se non dovranno essere eseguite regolarizzazioni catastali o di pratiche comunali. In tal caso le stesse dovranno essere eseguite entro 60 giorni naturali e consecutivi dalla comunicazione di avvenuta aggiudicazione e il rogito dovrà avvenire entro i 30 giorni naturali e consecutivi successivi. Il pagamento dovrà avvenire all'atto della stipula della compravendita, mediante A/C non trasferibile intestato alla Provincia di Reggio Emilia.
Se il rogito non dovesse essere stipulato entro i termini prima indicati per colpa imputabile all'aggiudicatario, la Provincia escuterà la cauzione provvisoria e procederà ad aggiudicare l'immobile alla offerta immediatamente successiva in termini di convenienza.
L'apertura delle buste avverrà in seduta pubblica alle ore 13,00 del giorno 22 dicembre 2006 presso la sede del Servizio Appalti Contratti e Patrimonio della Provincia sita in Corso Garibaldi, n. 26 – 2° piano.

Cause di esclusione dalla gara, oltre a quelle già riportate esplicitamente nel Bando: - omissione di anche uno solo dei documenti richiesti o assenza anche di una sola delle dichiarazioni ivi previste; - mancata sottoscrizione in originale dei documenti stessi; - assenza di copia del/i documento/i di identità ove richiesto/i; - presentazione dell'offerta economica su un modulo con indicazioni diverse o aggiuntive rispetto al modulo indicato nel bando.

La Provincia si riserva la facoltà di non procedere a nessuna aggiudicazione. In tal caso gli offerenti non potranno vantare alcun diritto per danni emergenti o lucro cessante.
Responsabile del procedimento ex L. n. 241/90: Dott. Deolmi Ermenegildo.

Informazioni di carattere tecnico potranno essere assunte presso l'U.O. Patrimonio (tel. n. 0522 444326) mentre informazioni di carattere amministrativo potranno essere assunte presso l'U.O. Appalti e Contratti (tel. n. 0522/444304).
E' possibile effettuare il sopralluogo per verificare gli immobili posti in vendita, concordando lo stesso con il Geom. Luca Casanova dell'U.O. Patrimonio (tel. n. 0522 444326) o con il Geom. Alberto Marconi in servizio presso l'U.O. Patrimonio (tel. n. 0522 444383).

Non si effettua servizio telefax.
Il presente bando integrale è consultabile anche sul seguente sito Internet: http://www.provincia.re.it - sezione Bandi.

Reggio Emilia, lì 20 novembre 2006


Il Dirigente del Servizio Appalti, Contratti e Patrimonio
(Dott. Ermenegildo Deolmi)


=================================================

 


PROVINCIA DI REGGIO EMILIA
Corso Garibaldi, n. 59 - 42100 Reggio Emilia
Tel. Sede Centrale 0522 444111 - fax 0522 444108
Tel. U.O. Appalti e Contratti 0522 444304 - fax 0522 451714
BANDO DI GARA


DE/cr
Prot. n. 90025/2/2006

BANDO PROT. N. 85360/2/2006 DEL 20.11.2006 PER LA VENDITA DI IMMOBILI DIVERSI SUDDIVISI IN CINQUE LOTTI

PROROGA TERMINI LIMITATAMENTE AL LOTTO N. 4 E PRECISAZIONI


Con riferimento al bando in oggetto, si proroga alle h. 12,00 del 27.03.2007 il termine di presentazione delle offerte limitatamente al lotto n. 4. Relativamente al solo lotto n. 4 la seduta pubblica per l'apertura delle offerte avverrà alle h. 09,00 del 28.03.2007, negli stessi locali.

Resta confermata la scadenza delle h. 12,00 del 22.12.2006 per gli altri lotti.

Con riferimento ai lotti nn. 1, 2, 3 e 4 si precisa che, tenuto conto che la costruzione degli immobili è avvenuta oltre 50 anni fa, gli stessi sono soggetti alla disciplina di cui al D.L.gs. n. 42/2004, compresa la prelazione.

La proroga del termine per la presentazione delle offerte per il lotto n. 4 è dovuta all'opportunità di verificare la possibilità di demolizione del bene immobile, secondo le previsioni del P.R.G. vigente del Comune di Reggio Emilia, tenuto conto dei vincoli prima indicati.

Reggio Emilia, lì 07 dicembre 2006

Il Dirigente del Servizio Appalti, Contratti e Patrimonio
(Dott. Ermenegildo Deolmi)

Scheda pratica per "VENDITA DI IMMOBILI DIVERSI - IN DATA 11 DICEMBRE 2006 E' STATO PUBBLICATO IL BANDO DI PROROGA TERMINI LIMITATAMENTE AL LOTTO N. 4 E PRECISAZIONI"
Tipologia Gara di appalto
Data attivazione 22/11/2006
Data di scadenza 22/12/2006 12:00:00
Data di scadenza 09/07/2007 12:00:00
peri il solo lotto n.4
Aggiudicato Si
Aggiudicato a aggiudicazione definitiva per il lotto n.4 (vedi allegato verbale in data 10.07.2007). aggiudicazione definitiva per il lotto n.2 e per il lotto n.5; gara deserta per il lotto n.1 e per il lotto n. 3 proroga termine per il lotto n.4 AL 09.07.2007 conferma termini e precisazioni (vedi allegato prot. 43412/2/2006)
Persona di riferimento
Note CONFERMA TERMINI DI SCADENZA E PRECISAZIONI (vedi allegato prot. 43412/2/2006) PROROGA TERMINI DI SCADENZA AL 09.07.2007 PER LOTTO N.4
Proprietà dell'articolo
modificato: martedì 12 dicembre 2006