Vai all'homepage | Vai alla pagina della mappa del sito | Vai alla pagina del motore di ricerca interna al sito | Vai all'inizio della pagina

Vai all'inizio della pagina
Ti trovi in:Home ╗ ente ╗ Comunicati Stampa

Palazzo Magnani, nominato il nuovo Cda

Con Davide Zanichelli, che subentra a Iris Giglioli alla presidenza, in consiglio Diana, Grotti, Pecorari e Peroni. Il sindaco Vecchi e il presidente Manghi: “Al lavoro su politiche espositive e integrazione fra realtÓ diverse, per fare della Fondazione un punto di riferimento sempre pi¨ centrale della cultura reggiana”
Davide Zanichelli
Davide Zanichelli

Maria Grazia Diana, Gianpiero Grotti, Manuela Pecorari, Alberto Peroni e Davide Zanichelli sono i cinque nuovi membri del Consiglio di amministrazione della Fondazione Palazzo Magnani che Provincia, Comune di Reggio Emilia e soci privati hanno nominato oggi, tramite decreto.

“Intendiamo rivolgere un ringraziamento non formale a tutto il Consiglio d'amministrazione uscente, a partire dalla presidente Iris Giglioli, per l'importante e positivo lavoro compiuto in questi anni, che ha permesso a Palazzo Magnani di consolidarsi nello scenario culturale reggiano come un soggetto capace di sviluppare politiche ed eventi di grande qualità e di richiamo nazionale – affermano il sindaco di Reggio Emilia Luca Vecchi e il presidente della Provincia Giammaria Manghi – La mostra sul Liberty in Italia, che si inaugurerà a giorni, ne è una prova e siamo certi che sarà un'occasione imperdibile per il pubblico reggiano per scoprire opere di indubbio valore. Gli enti fondatori hanno individuato in Davide Zanichelli la figura più indicata a ricoprire il ruolo di presidente: “Siamo certi che insieme a lui i profili, le competenze – di valore assoluto - e le sensibilità dei consiglieri di amministrazione scelti permetteranno a Palazzo Magnani di crescere ancora di più nei prossimi anni, nell'ottica di una sempre maggior integrazione fra realtà culturali, facendo della fondazione un soggetto centrale nel panorama reggiano”, concludono il sindaco Vecchi e il presidente Manghi.

 

Chi sono i nuovi consiglieri

 

Maria Grazia Diana, nata l’8 novembre 1958, è laureata in Lettere con diploma di specializzazione universitaria in Storia dell’arte. Dal 2007 è dirigente scolastica del liceo artistico “Chierici” di Reggio Emilia, nonché reggente del “Secchi”. Ha promosso il restauro della Sala delle Colonne all'interno del liceo Chierici, ora aula magna e spazio polivalente adibito a mostre (promuovendone su artisti locali e specifiche sulla ceramica o sull'oreficeria), eventi e sfilate del corso 'Fashion design' dell'istituto. Ha curato alcune mostre di arte contemporanea e moderna nel 2001, 2003 e 2004 a Bologna e Salerno ed ha partecipato con schede a mostre sull'arte rinascimentale ferrarese e parmense .

 

Gianpiero Grotti, nato il 17 giugno 1961, è direttore Finanza e Politica del Credito di Iren, dopo aver lavorato in Agac dal 1986. Laureato in Economia e commercio con indirizzo aziendale e iscritto al Registro dei revisori contabili, è presidente o membro di Collegi sindacali di aziende pubbliche e private e di Consigli di amministrazione di società operanti nell’ambito dei servizi pubblici, delle energie rinnovabili e dell’information technology. E’ stato inoltre docente in materia amministrativa e di controllo di gestione presso vari Istituti di formazione ed universitari. Dal dicembre 2012 è vicepresidente con funzioni di presidente del Cda della Fondazione I Teatri di Reggio Emilia.

 

Manuela Pecorari, nata nel 1970, è graphic designer e art director, consulente per la comunicazione nell’ambito di manifestazioni culturali, turistiche ed enti no-profit. Si è formata in comunicazione e design all’Università di Bologna e all’Università del Progetto di Reggio Emilia. Fra le sue esperienze professionali, l'attività nella redazione della rivista Abitare e l'attività su progetti sperimentali per marchi italiani quali Barilla, Marina Rinaldi e Fondazione Arturo Toscanini. A San Francisco ha lavorato come graphic designer nell'agenzia Big Mouth. È co-fondatrice e attualmente socia e direttore creativo dello studio Maus and Muttley snc, dove ha firmato progetti di identità visiva e comunicazione per soggetti pubblici e privati, per istituzioni teatrali e culturali (Fondazione i Teatri, Fondazione Arturo Toscanini, Assessorato alla Cultura della Regione Emilia Romagna, Fondazione Nazionale della Danza). Ha curato progetti di promozione turistica per le Apt di diverse Regioni. Tra le sue produzioni artistiche, l'attività di documentarista col film “Perché le donne non fanno la guerra?”, selezione ufficiale Trieste Film Festival, e la partecipazione a  Fotografia Europea con progetti installativi.

 

Alberto Peroni, nato il primo gennaio 1972, è dottore commercialista dal 2000 dopo essersi laureato in Economia e commercio. Ha fondato la PPI & Partners di Reggio Emilia, studio professionale indipendente specializzato in servizi di consulenza societaria, fiscale ed amministrativa per il mondo delle imprese. Ha collaborato con primari studi della città, aziende di prestigio, tribunali, facoltà universitarie ed enti locali ed è consigliere di amministrazione di Reggio Emilia Innovazione. In marzo era stato nominato nel Cda tecnico della Fondazione Palazzo Magnani chiamato a modificare lo statuto per avviare il nuovo corso che prevede una più significativa presenza del Comune di Reggio Emilia e un più ampio e articolato ruolo della Fondazione nel contesto culturale reggiano.

 

Davide Zanichelli, nato il 1 febbraio 1972, laureato in Filosofia all'Università degli studi di Bologna, ha maturato nei suoi studi e con la sua esperienza professionale competenze nella progettazione e management dei processi culturali, nella comunicazione e nella multimedialità. È amministratore nonché socio fondatore dell'agenzia di marketing e comunicazione Netribe (dove ha curato e gestito progetti fra l'altro per Presidenza del Consiglio dei ministri, Ministero per i Beni e le attività culturali, Sovraintendenze archeologiche e diverse Regioni italiane) ed ha collaborato con l'agenzia Kalimera, di cui è stato anche presidente del Cda. Dal 2000 al 2009 è stato docente dell'Università degli Studi di Siena, sede di Arezzo, dove ha insegnato“Laboratorio di informatica” e “Teoria e tecniche del linguaggio ipertestuale” nel Corso di laurea in Filosofia, Storia e Comunicazione.  Dal 2013 è presidente dell’Associazione per la Pedagogia steineriana di Reggio Emilia e vicepresidente della cooperativa sociale “Libera Scuola Steiner-Waldorf”, dove si occupa della gestione dei servizi educativi e della programmazione culturale. In passato ha collaborato con la casa editrice Diabasis.

 

 

ProprietÓ dell'articolo
modificato: giovedý 27 ottobre 2016