Vai all'homepage | Vai alla pagina della mappa del sito | Vai alla pagina del motore di ricerca interna al sito | Vai all'inizio della pagina

Vai all'inizio della pagina
Ti trovi in:Home » ente » Comunicati Stampa

Vaglie, una pista per bypassare la frana sulla Sp 91

Riservata ai mezzi leggeri, verrà realizzata dalla Provincia d’intesa col Comune di Ventasso
La frana sulla Sp 91
La frana sulla Sp 91

Saranno riattivati a breve, almeno per i mezzi leggeri (auto e piccoli furgoni, oltre ovviamente ai mezzi a due ruote), i collegamenti tra Vaglie e la Sp 18 e, dunque, verso Ligonchio e Ospitaletto. “Insieme al sindaco del Comune di Ventasso, Antonio Manari – dichiara il presidente della Provincia di Reggio Emilia, Giammaria Manghi – abbiamo infatti raggiunto un’intesa per realizzare in tempi rapidi una pista provvisoria che consentirà, almeno ai mezzi leggeri, di bypassare la frana che da metà dicembre ha interessato un tratto di Sp 91, in località Case Nove di Vaglie. L’intervento dovrebbe comportare una spesa di circa 70.000 euro, che saranno coperti dalla Provincia e da un contributo di 30.000 euro del Comune di Ventasso, che si è impegnato ad appaltare a breve i primi lavori”.

Il Servizio Infrastrutture della Provincia, d’intesa con il Comune, ha previsto di realizzare una pista non asfaltata di circa 200 metri, percorribile a senso unico alternato, sul versante a monte della Sp 91, sfruttando in parte un percorso già esistente.  

Il cronoprogramma prevede, espletate le necessarie procedure, l’avvio del cantiere per la metà di luglio, in modo da poter aprire la pista al transito, per i mezzi leggeri, nella settimana tra il 4 e il 10 agosto, a seconda anche delle condizioni meteoclimatiche. “Nel frattempo, il Servizio Infrastrutture della Provincia – conclude il presidente Manghi - continuerà le attività di progettazione, per le quali abbiamo già stanziato nei mesi scorsi 40.000 euro, di un intervento di stabilizzazione del versante franato e di ricostruzione del tratto di Sp 91: si tratta di un’opera dal costo complessivo di 700.000 euro, per realizzare la quale siamo già in contatto con la Regione Emilia-Romagna, alla quale abbiamo chiesto di compartecipare al finanziamento”.

 

Proprietà dell'articolo
modificato: venerdì 22 giugno 2018