Vai all'homepage | Vai alla pagina della mappa del sito | Vai alla pagina del motore di ricerca interna al sito | Vai all'inizio della pagina

Vai all'inizio della pagina

A Bruxelles un nuovo incarico per la presidente Masini

E' stata nominata ufficialmente alla guida della delegazione italiana nel Comitato delle Regioni. Inoltre, il nuovo prestigioso incarico di formulare un parere sulla 'cittadinanza europea': "Un riconoscimento per tutta Reggio"
La presidente Masini nel corso della seduta del CdR che si era svolta a Reggio
La presidente Masini nel corso della seduta del CdR che si era svolta a Reggio

La presidente della Provincia di Reggio Emilia Sonia Masini è stata nominata, nei giorni scorsi a Bruxelles, capo della delegazione italiana all'interno del Comitato della Regioni, con anche il prestigioso di incarico di formulare un  nuovo "parere", sul tema “Diritti dei cittadini: promozione dei diritti fondamentali e dei diritti derivanti dalla cittadinanza europea” e la cui approvazione è prevista per il prossimo autunno.
Il riconoscimento al lavoro della presidente Masini, e dunque della Provincia di Reggio, arriva a pochi mesi di distanza dal successo riscosso dal parere di prospettiva sulle "Donne migranti nell'Unione Europea", redatto per il Comitato delle Regioni ed approvato all'unanimità in riunione plenaria, lo scorso ottobre. 
La presidente Masini, con questo ulteriore incarico avrà peraltro il compito di coordinare i lavori della delegazione italiana all'interno del Comitato delle Regioni, che è composta di 24 membri in rappresentanza di Regioni, Province e Comuni d'Italia.
Nel corso della riunione di nomina, che si è svolta a Bruxelles proprio nei giorni scorsi, sono inoltre stati definiti i temi su cui la delegazione italiana incentrerà i propri lavori: "Si tratterà di ragionare sulla Carta di Nizza, riflettendo in modo approfondito sul concetto di cittadinanza europea, per quanto riguarda le relazioni sia fra i cittadini dei Paesi membri, sia con i cittadini extracomunitari - spiega la presidente Masini, anticipando così il tema che sarà al centro del nuovo parere che verrà elaborato - Ma in agenda, fra le priorità, c'è anche il tema della sicurezza, intendendo oltre che l'ordine pubblico, la sicurezza sociale, la sicurezza sul lavoro ed anche tutto ciò che concerne la sicurezza alimentare".  
La presidente Masini ha inoltre aggiunto che "verrà portato avanti anche uno specifico lavoro sul fronte della comunicazione e dell'informazione, per diffondere il più possibile fra i cittadini la conoscenza di quanto viene elaborato a livello comunitario e che incide sulla vita quotidiana di tutti".

Il nuovo parere sulla cittadinanza europea, un riconoscimento per Reggio
Per quanto riguarda il nuovo parere, sul tema “Diritti dei cittadini: promozione dei diritti fondamentali e dei diritti derivanti dalla cittadinanza europea” che la presidente Masini ha il compito di formulare, verrà anche promosso un seminario di lavoro che vedrà riunirsi a Reggio, nel prossimo autunno, l’intera Commissione Const (la Commissione del Comitato delle Regioni che si occupa degli Affari Costituzionali)
"L’assegnazione di questo parere, ottenuto nella mia veste di membro italiano del Comitato delle Regioni, ci riempie di soddisfazione - afferma la presidente Masini - perché riguarda una delle questioni comunitarie certamente più importanti, appunto la Carta dei diritti fondamentali dell’Unione Europea, nota anche come Carta di Nizza".
Secondo la presidente Masini "si riconosce così a Reggio Emilia un ruolo di assoluta rilevanza nel campo dei diritti di cui ognuno di noi può godere grazie alla propria appartenenza europea, dunque rispetto a uno dei legami più diretti che uniscono l'Europa a tutti i suoi cittadini. E’ certamente una materia tanto delicata quanto complessa, anche per i suoi aspetti strettamente giuridici, ma proprio per questo ancora più affascinante ed importante".

Cos'è il Comitato delle Regioni
Il Comitato delle Regioni è composto da 317 membri (di cui 24 italiani) e di altrettanti supplenti tutti nominati dal Consiglio europeo, su proposta degli Stati membri. Ciascun paese sceglie i propri membri seguendo procedure distinte, ma ogni delegazione nazionale riflette l'equilibrio politico, geografico e regionale/locale del rispettivo Stato membro.
La presidente Masini è membro titolare dall'aprile del 2005, in rappresentanza delle Province Italiane. In particolare, la Presidente partecipa ai lavori delle Commissioni "ECOS" - Politica Economica e Sociale e "CONST" - Affari costituzionali e Governance europea.
La presidente, inoltre, è stata nominata ufficialmente nell'aprile 2008 alla guida della delegazione italiana nell'ambito del Comitato delle Regioni.

Proprietà dell'articolo
modificato: sabato 12 aprile 2008