Università di Reggio, odg di Lusetti (Lega Nord)

In merito dibattito sul futuro dell'ateneo reggiano ha presentanto un
ordine del giorno il capogruppo della Lega Nord per l'Indipendenza della
Padania Marco Lusetti. Nel documento Lusetti afferma che "l'università non
è una scuola di formazione professionale al servizio di qualcuno, ma il
punto terminale di un processo educativo ed un centro di cultura". Perciò
"è errato - secondo il capogruppo leghista - cercare di far coincedere
territorialità e materie di insegnamento. L'università infatti non deve
essere riservata ai residenti nel territorio e alle loro presunte esigenze
occupazionali. Piuttosto il suo ruolo è di attirare intelligenze ed
arricchire attraverso le diversità". Sulla proposta di una facoltà di
Scienze politiche, Lusetti dice che "è una facoltà che fornisce buoni
strumenti per capire il mondo in cui viviamo, che servono anche alle
imprese. La sfida di Scienze politiche a Reggio sta nella qualità
dell'insegnamento e delle strutture che offrirà. Reggio non deve avere un
orizzonte mentale ristret
to".
Lusetti spiega poi che "ancora nessuna decisione è stata presa in modo
definitivo e c'è tempo fino al gennaio 2007".
Nell'ordine del giorno, si chiede dunque di "riferire nel più breve tempo
possibile, nella sede che si riterrà più opportuna, Consiglio Provinciale
o Commissione di riferimento, in merito alle vicende legate all'Università
di Modena e Reggio Emilia, con lo scopo di chiarire i motivi della non
collegialità che rilevo tra presidenza e assessorato all'Istruzione, della
mancanza di dialogo che ha causato uscite sulla stampa assai azzardate ed
inopportune, con il rischio di gettare discredito sull'Università ed anche
sull'istituzione provincia di Reggio Emilia".
Scheda pratica per "Università di Reggio, odg di Lusetti (Lega Nord)"
Data comunicato20/09/2006
Proprietà dell'articolo
creato: mercoledì 20 settembre 2006
modificato: mercoledì 22 novembre 2006