Cmr Edile, un anno di cassa integrazione per 145 lavoratori

Accordo raggiunto in Provincia. Saccardi: fondamentale ancora una volta la collaborazione tra aziende, sindacati, e istituzioni per ridurre gli effetti economici e sociali della crisi

Un accordo per la cassa integrazione guadagni straordinaria di un anno per la Cmr Edile Srl di Reggiolo è stato raggiunto nei giorni scorsi in Provincia, alla presenza del presidente della società - assistito dalla Legacoop di Reggio Emilia - e da esponenti della Fillea-Cgil in rappresentanza dei lavoratori. L’intesa riguarderà l’attivazione della Cigs fino a un massimo di 145 lavoratori e prevede modalità di rotazione tra i lavoratori in base alle professionalità fungibili.

 “L’accordo sulla cassa integrazione straordinaria permetterà un’integrazione al reddito dei lavoratori in una fase di ripartenza dell’attività con l’affitto del ramo d’azienda dalla Cooperativa Muratori Reggiolo alla Cmr Edile Srl – dichiara il vicepresidente della Provincia di Reggio Emilia Pierluigi Saccardi - Grazie alla responsabilità delle parti si è riusciti in tempi rapidi a raggiungere un accordo per salvaguardare i lavoratori, in quanto l’utilizzo degli ammortizzatori sociali serve per creare le condizioni per il superamento delle difficoltà”.

“Nel mio lavoro quotidiano di assessore alle Attività produttive e al Lavoro – conclude Saccardi – rilevo quanto sia importante il confronto e la concertazione tra aziende, associazioni datoriali, lavoratori, organizzazioni sindacali e istituzioni locali, per riuscire a ridurre gli effetti economici e sociali della crisi economica che ha investito anche il nostro territorio. Mi auguro che anche in ambito nazionale la concertazione e la  condivisione tra le parti sociali porti a un positivo accordo sul lavoro e sugli ammortizzatori sociali”.

ProprietÓ dell'articolo
creato: mercoledý 21 marzo 2012
modificato: mercoledý 21 marzo 2012