Vai all'homepage | Vai alla pagina della mappa del sito | Vai alla pagina del motore di ricerca interna al sito | Vai all'inizio della pagina

Vai all'inizio della pagina

Incidente di Baiso, interpellanza di Pagliani (An-Pdl)

"Alcuni giorni fa ha perso tragicamente la vita la diciannovenne Chiara Maffei,lungo una pista parallela al fiume Secchia in localitÓ Muraglione di Baiso" ricorda in un'interpellanza il capogruppo in Consiglio Provinciale di An-Pdl Giuseppe Pagliani, aggiungendo poi che "l’accesso a tale pista era stato preventivamente sbarrato in localitÓ Roteglia di Castellarano, dove vi Ŕ un accesso alla suddetta pista utilizzata durante dai camion per l’escavazione della ghiaia e della sabbia nel Fiume Secchia". Nell'interpellanza Pagliani spiega che ""la stessa cosa non Ŕ avvenuta in localitÓ Muraglione di Baiso dove vi Ŕ un secondo accesso, completamente aperto sino al giorno della tragedia, alla pista franata durante l’ultima piena del fiume Secchia avvenuta alcune settimane fa". Secondo il capogruppo Pagliani sarebbe bastata "una semplice segnalazione per impedire il comodo accesso alla pista franata o addirittura alcune pale di ghiaia e terriccio all’imbocco della stessa per evitarne l’accesso".
Nel documento, il capogruppo di An-Pdl, chiede di sapere: "A chi compete la chiusura o la relative segnalazione di quella pericolosa pista franata; come mai la ditta che ha svolto i lavori terminati nell’estate scorsa non abbia provveduto a mettere il sito in sicurezza; a chi compete la gestione demaniale e la sorveglianza su tratti di pista paralleli al corso del fiume Secchia quali quello di Muraglione di Baiso; qual Ŕ la responsabilitÓ riconducibile al Comune di Baiso e del suo sindaco che ha richiesto e ottenuto dall’azienda Frantoio del Pescale la apposizione di alcune pale di ghiaia e terriccio per chiudere la pista solo dopo l’avvenuta tragedia".

ProprietÓ dell'articolo
modificato: martedý 23 dicembre 2008