Vai all'homepage | Vai alla pagina della mappa del sito | Vai alla pagina del motore di ricerca interna al sito | Vai all'inizio della pagina

Vai all'inizio della pagina
Ti trovi in:Home ╗ ente ╗ Comunicati Stampa

Nubifragio, da Provincia stanziamento straordinario

Il presidente Giammaria Manghi: “Danni sulle nostre strade soprattutto a Villa Minozzo, Baiso, Viano e Canossa, giÓ assegnati 250.000 euro per ripristinare la viabilitÓ”
La Sp9 a Calizzo
La Sp9 a Calizzo

I violenti nubifragi che si sono abbattuti ieri sera e nel corso della notte sulla nostra provincia ed in particolare in montagna hanno provocato numerosi danni – con conseguenti, inevitabili disagi alla circolazione – su diverse strade provinciali. “I territori maggiormente colpiti sono quelli di Villa Minozzo, Baiso, Viano e Canossa, dove a monte di Cerezzola è stato necessario istituire un senso unico alternato sulla Sp 79 a causa del crollo di una gabbionata di valle – dichiara il presidente della Provincia di Reggio Emilia, Giammaria Manghi - Il Servizio Infrastrutture, che con uomini e mezzi ha operato per tutta la notte per fronteggiare le diverse criticità, ha già stilato un elenco di 7 interventi urgenti per realizzare i quali la Provincia ha deciso uno stanziamento straordinario di 250.000 euro, grazie anche al consistente avanzo di amministrazione del Bilancio consuntivo 2017 approvato a fine aprile”.

Nel dettaglio, lo stanziamento straordinario della Provincia sarà destinato a interventi – oltre che sulla Sp 79 a Cerezzola di Canossa – a Villa Minozzo sulla Sp 9 in prossimità di La Pioppa  e a Calizzo per ripristinare un attraversamento idraulico nonché sulla Sp 59, nel tratto tra Villa e Minozzo, a seguito dell’esondazione dei corsi d'acqua e al cedimento di scarpate;  a Baiso sulla Sp 19, in corrispondenza del centro abitato di Ponte Secchia, per crollo di massi e a Viano sulla Sp 7, in località Minghetta, dove si è verificato il cedimento della scarpata di monte.

 

QUATTRO CASTELLA, IN AZIONE ANCHE LA PROTEZIONE CIVILE

 

Anche i volontari del Coordinamento provinciale di Protezione civile sono stati impegnati oggi in piazza Garibaldi a Quattro Castella, allagatasi in seguito all’esondazione del rio Bianello durante il nubifragio di questa notte. Per ripulire la piazza dal fango, che ha danneggiato anche diversi negozi, sono intervenuti 11 volontari delle associazioni Val d’Enza, Città del Tricolore e Albinea e della Croce rossa. Le operazioni sono state coordinate dall’Agenzia regionale di Protezione civile in accordo con la Provincia di Reggio Emilia.

ProprietÓ dell'articolo
modificato: venerdý 8 giugno 2018