Vai all'homepage | Vai alla pagina della mappa del sito | Vai alla pagina del motore di ricerca interna al sito | Vai all'inizio della pagina

Vai all'inizio della pagina
Ti trovi in:Home » ente » Comunicati Stampa

Montagna, via a lavori su dieci strade provinciali

Entro luglio si concluderà una prima tranche di interventi per 800.000 euro per riparare i tratti più danneggiati sul Crinale ed in particolare a Ventasso. A settembre altri cantieri per 1 milione

La Provincia di Reggio Emilia avvierà in questi giorni una serie di interventi – per un importo di 800mila euro – finalizzati a mettere in sicurezza i tratti delle strade del Reparto Sud, quello montano, più compromessi da una stagione invernale che è stata caratterizzata da eventi meteo particolarmente intensi. Si tratta del primo lotto di un appalto complessivo da 1,8 milioni di euro destinati alla messa in sicurezza delle strade provinciali di collina e montagna, che è già stato assegnato in modo da poter concludere i lavori entro luglio in particolare sul Crinale, dove è indispensabile approfittare della bella stagione. Ben 10 le strade che saranno interessate da questi primi lavori finalizzati a risistemare i tratti più danneggiati: Sp 57 Vetto-Ramiseto, Sp 15 Sparavalle-Ramiseto-Miscoso, Sp 18 Busana-Ligonchio-passo di Pradarena, Sp 9 delle Forbici, Sp 59 Villa Minozzo-Primaore-Ligonchio, Sp 108 Castelnovo Monti-Bondolo-Carrù, Sp 9 Cerredolo-Toano-Villa Minozzo, Sp 90 Polcione-Monta-Ponte Cavola, Sp 23 Rivalta-Quattro Castella-Vezzanello e Sp 467R di Scandiano. Nei prossimi giorni verrà invece effettuato il bando di gara per il secondo lotto di lavori, per 1 milione di euro, che si conta di affidare tra la fine di agosto e i primi settembre e che interesseranno le strade della media collina.

“Tra le strade provinciali oggetto di questo primo intervento rientrano anche quelle che, nel territorio di Ventasso, stanno provocando disagi a cittadini e imprenditori – spiega il dirigente del Servizio Infrastrutture, Valerio Bussei – In particolare sulla Sp 15 Sparavalle-Ramiseto-Miscoso i lavori inizieranno, compatibilmente con le condizioni meteo, giovedì 5 luglio e prevedono – nei tratti più danneggiati - interventi di ripristino delle pavimentazioni anche attraverso scarifiche e ricostruzione della sede stradale. Sulla Sp 57 i cantieri si avvieranno qualche giorno più tardi, dovendo organizzarsi in coordinamento con le opere di posa delle fibre ottiche, che Lepida dovrebbe effettuare nella prima metà di luglio”.

 “Comprendiamo i disagi espressi  da cittadini e imprenditori della zona, ma occorre tenere presente delle numerose difficoltà che, al pari di tutte le Province, dobbiamo fronteggiare a causa di una serie di tagli ingenti che si sono purtroppo sommati a eventi atmosferici che, come sanno gli abitanti del Ventasso, hanno avuto tra l’autunno e la primavera scorsi conseguenze particolarmente pesanti – aggiunge Valerio Bussei – Basti dire che i tecnici del Servizio Infrastrutture hanno rendicontato danni su strade e ponti di proprietà che necessiterebbero di interventi per circa 110 milioni di euro, che corrispondono in pratica alla somma che la Provincia di Reggio Emilia ha dovuto restituire allo Stato, dal 2014 a oggi, in seguito ai provvedimenti di spending review”.

Questo appalto da 1,8 milioni, suddiviso in due lotti, per sistemare le strade di montagna sarà finanziato per 1 milione grazie a parte del significativo avanzo di gestione ottenuto dalla Provincia con il Bilancio consuntivo 2017 e con 800.000 euro provenienti dalla prima annualità di finanziamenti previsti dal piano straordinario 2018-2023 dell’ex ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio che, nei sei anni, prevede uno stanziamento complessivo di 1,6 miliardi (quasi 21 milioni per la Provincia di Reggio).

Proprietà dell'articolo
modificato: martedì 3 luglio 2018