Vai all'homepage | Vai alla pagina della mappa del sito | Vai alla pagina del motore di ricerca interna al sito | Vai all'inizio della pagina

Vai all'inizio della pagina
Ti trovi in:Home » ente » Comunicati Stampa

Noicontrolemafie, Gratteri incontra gli studenti

Giovedì all’Astoria con  Nicaso, Palermo e Alessandra Clemente parlerà a classi di 4 scuole di “Bambini, donne e falsi miti della mafia”. Zanni: “Fondamentale coinvolgere i giovani”
Gratteri e Nicaso
Gratteri e Nicaso

Ultimo, importante appuntamento del 2018 per “Noicontrolemafie”, il Festival della legalità promosso per l’ottavo anno dalla Provincia di Reggio Emilia insieme ai Comuni e con la collaborazione di Ordine dei commercialisti ed Emilbanca. Giovedì 29 novembre all’hotel Mercure-Astoria (dalle 11 alle 13) lo stesso direttore scientifico del Festival, il saggista e storico dei fenomeni criminali  Antonio Nicaso, e il procuratore capo della Repubblica di Catanzaro, Nicola Gratteri, incontreranno infatti gli studenti sul tema “Bambini, donne & falsi miti della mafia”. Con loro anche Alessandra Clemente, assessore alle Politiche giovanili del Comune di Napoli (e presidente della Fondazione Silvia Ruotolo, sua madre, vittima innocente della camorra) ed il giornalista Bruno Palermo.

Ad aprire la giornata - che sarà caratterizzata anche dalle domande che gli studenti di quattro scuole (Canossa, Chierici, Galvani e Zanelli) rivolgeranno in particolare a Gratteri - sarà il presidente della Provincia di Reggio Emilia, Giorgio Zanni: “Come lo svolgimento e la sentenza del processo Aemilia, e la successiva vicenda di Pieve, hanno dimostrato, è necessario  tenere ben nutriti quegli anticorpi che stiamo ogni giorno cercando di far maturare sempre più per contrastare ogni tentativo di infiltrazione da parte della criminalità organizzata – dichiara – Per mantenere ben saldi i principi di onesto lavoro, legalità e civile convivenza su cui si fondano le nostre comunità, servono impegno e scelte quotidiane consapevoli da parte di tutti, istituzioni e cittadini insieme, ed è fondamentale coinvolgere i giovani, come Provincia e Comuni stanno facendo dal 2011 attraverso il Festival della legalità che ha interessato circa 40.000 studenti”.

Antonio Nicaso, che è docente della Queen’s University e della St. Jerome’s University in Canada, è in questi giorni in Italia anche per presentare l‘ultimo libro scritto insieme a Nicola Gratteri, "Storia segreta della ‘ndrangheta – Una lunga e oscura vicenda di sangue e potere (1860-2018)". Giovedì sera i due autori saranno al centro Kaleidos di Poviglio (ore 21) insieme al sindaco Giammaria Manghi proprio per presentare quello che “è insieme un grido d’allarme e una dichiarazione di guerra che intende farci capire quanto sia necessario combattere con ogni mezzo questo mostruoso animale giurassico - che non si estingue, perché sono ancora in tanti a proteggerlo, a tutelarlo e a legittimarlo» - nonché spezzare quell’oscuro grumo di potere che continua ad alimentarlo”.

 

Proprietà dell'articolo
modificato: martedì 27 novembre 2018