Vai all'homepage | Vai alla pagina della mappa del sito | Vai alla pagina del motore di ricerca interna al sito | Vai all'inizio della pagina

Vai all'inizio della pagina
Ti trovi in:Home ╗ ente ╗ Comunicati Stampa

Via alla Bretella, Zanni: felici del ripensamento

Il presidente: “Con quest’opera, tanto attesa quanto strategica, un segnale concreto ed un accompagnamento ulteriore al distretto ceramico, uno dei pi¨ importanti del Paese”

“Nelle scorse settimane insieme a tanti cittadini, istituzioni, organizzazioni sindacali ed associazioni di categoria abbiamo chiesto a gran voce di sbloccare alcune importanti ed attese infrastrutture del nostro territorio, fra cui la Bretella Campogalliano-Sassuolo e la tangenziale di Rubiera. Oggi arrivano finalmente buone notizie dal Ministero delle Infrastrutture: siamo felici del ripensamento, rispetto ai precedenti annunci, da parte del Governo, che ha invece riconosciuto il positivo lavoro svolto”. E’ il commento del presidente della Provincia di Reggio Emilia e sindaco di Castellarano, Giorgio Zanni, all’annuncio dello sblocco della Bretella arrivato oggi dal MIT.

 “Ora, come ricordato dal presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini, in tempi rapidi si potranno avviare i cantieri di un'infrastruttura attesa da quasi vent'anni e strategica per uno dei più importanti distretti economici, quello ceramico, di tutto il Paese”, aggiunge Zanni, sottolineando come “in un momento in cui l’Italia torna purtroppo a far registrare un rallentamento della propria crescita, l'avvio di tale infrastruttura rappresenti un elemento di contrasto a questo preoccupante trend ed un incentivo ulteriore ad imprese, lavoratori e indotto del distretto”.

“Con la Bretella si potrà dare un segnale concreto, ed un accompagnamento ulteriore, anche agli investimenti privati che mai come negli ultimi anni hanno contraddistinto il settore ceramico, attraverso realtà imprenditoriali che hanno continuato ad investire in un distretto considerato un unicum a livello europeo per capacità, tecnologia, conoscenza, innovazione e ricerca – conclude il presidente della Provincia di Reggio Emilia - Un sistema che può ancora contare sul costante, proficuo ed equilibrato dialogo tra lavoratori, imprenditori, sindacati, cittadini ed istituzioni finalizzato allo sviluppo e alla crescita sostenibile del nostro territorio, delle condizioni dei propri lavoratori e del benessere dei propri cittadini”.

ProprietÓ dell'articolo
modificato: mercoledý 20 marzo 2019