Vai all'homepage | Vai alla pagina della mappa del sito | Vai alla pagina del motore di ricerca interna al sito | Vai all'inizio della pagina

Vai all'inizio della pagina
Ti trovi in:Home » ente » Comunicati Stampa

Ghiara, un successo il francobollo del 400esimo

Tutti in coda stamattina nel Palazzo della Provincia per l’emissione e l’annullo speciale di Poste Italiane. Zanni: basilica simbolo non solo della città, ma di tutta la comunità provinciale

Sala del Consiglio provinciale presa d’assalto, questa mattina, per le attività di annullo e commerciali da parte di Poste Italiane del francobollo celebrativo emesso dal Ministero dello Sviluppo economico per celebrare i 400 anni della traslazione dell’immagine miracolosa della Vergine in adorazione del Bambino - capolavoro del Seicento emiliano del Bertone su disegno del grande maestro del manierismo Lelio Orsi - e della Basilica della Ghiara. Tanto che già dopo un paio d’ore le cartoline e le buste sono andate esaurite  (ma da lunedì potranno essere acquistate alle Poste centrali).

La cerimonia inaugurale per l’emissione del francobollo si è tenuta a Palazzo Allende, sede della Provincia. Di un “evento davvero importante, che ci onora come città perché è la città che viene premiata”, ha parlato Gino Farina, presidente della Fabbriceria laica del Tempo della Ghiara e coordinatore del Comitato promotore delle Celebrazioni, ricordando il “lungo e non semplice cammino, iniziato nei primi mesi del 2018, per ottenere questo riconoscimento”. “E’ stata fondamentale, oltre al sostegno di Provincia, Comune e istituzioni locali, la collaborazione bipartisan che abbiamo avuto a Roma, anche perché nel frattempo si sono succeduti due Governi”, ha aggiunto prima di passare la parola al presidente della Provincia, Giorgio Zanni. “Siamo davvero contenti di poter ospitare questa iniziativa, con la quale la Provincia si apre ancora una volta alla città, confermando la volontà di un ente che intende continuare a essere presente e vicina ai cittadini-  ha detto il presidente Zanni – La Ghiara, che abbiamo iniziato e continueremo a celebrare ancora per tanti mesi,  è simbolo non solo della città, ma di tutta la comunità provinciale e siamo davvero felici di partecipare a questa festa che ci vedrà protagonisti anche durante la Giareda, quando inaugureremo il restauro dell’affresco rinvenuto a Palazzo Allende”.

Il sottosegretario Giammaria Manghi ha quindi portato il saluto del presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, “in questo appuntamento straordinariamente importante per fissare nel pensiero di tutti come la Beata Vergine della Ghiara abbia accompagnato la storia del nostro territorio e come sia ancora occasione di movimento popolare”, mentre il sindaco di Reggio Emilia, Luca Vecchi, ha sottolineato come “il francobollo di oggi, e più in generale le celebrazioni di questi mesi, certifichino la portata di un momento davvero significativo per la nostra città e il nostro Paese”.

Enrico Menegazzo, responsabile commerciale Filatelia di Poste Italiane, ha infine illustrato l’emissione del francobollo, “un fatto non ordinario che prevede un iter molto lungo”. “La vostra Basilica, che questa mattina ho potuto ammirare, è veramente molto bella e se lo è meritato perché, perché oggi la filatelia è trasmissione della bellezza, della storia e delle eccellenze e del nostro territorio”, ha aggiunto, evidenziando come la tiratura, abbastanza bassa (600.000 esemplari), aumenterà il valore filatelico di questo bellissimo francobollo.

 

Proprietà dell'articolo
modificato: sabato 11 maggio 2019