Vai all'homepage | Vai alla pagina della mappa del sito | Vai alla pagina del motore di ricerca interna al sito | Vai all'inizio della pagina

Vai all'inizio della pagina
Ti trovi in:Home » ente » Comunicati Stampa

Palazzo Ducale, concluso ripristino facciata

Intervento da 50.000 euro della Provincia per riportare all’antico splendore il lato dello storico edificio che affaccia su via Berta. Anche così il centro di Reggio diventa più bello

Mancano solo gli ultimi ritocchi, in particolare alle inferriate del piano terra, ma ormai i lavori di ristrutturazione della facciata posteriore di Palazzo Allende, sede della Provincia di Reggio Emilia, sono ultimati. Restituendo ai reggiani la bellezza estetica di uno degli edifici storici di pregio del centro storico, l’ex Palazzo del Governo fatto edificare dal Duca di Modena e Reggio, Francesco III, alla fine del XVIII secolo - al posto del convento delle monache di San Pietro Martire - per ospitare governatore,  comandante delle armi ed maggiore di piazza, poi divenuto, con la conquista napoleonica, residenza dei prefetti e tornare, con la Restaurazione, Palazzo Ducale.

Proprio al Duca Francesco IV si deve l’incarico all’architetto Domenico Marchelli, nel 1817, di un progetto di ristrutturazione del Palazzo che - insieme ad un serie di successivi interventi attuati tra il 1838 e il 1845 sotto la guida di Pietro Marchelli, subentrato al padre – ha portato l’edificio all’attuale forma, realizzando una terza corte verso via Santa Liberata ed estendendo la facciata principale, su corso Garibaldi, ad una lunghezza di ben 160 metri.

La facciata oggetto dei lavori svolti in queste ultime settimane riguarda proprio la terza e ultima corte del Palazzo Ducale, dal 21 marzo 1860 sede della Provincia di Reggio Emilia e dal 1973 intitolato a Salvador Allende, il presidente del Cile ucciso in quello stesso anno durante un colpo di stato militare (le altre due corti, come noto, ospitano la residenza del prefetto e gli uffici della Prefettura). Dopo quella principale che si affaccia su corso Garibaldi e quella laterale su via Santa Liberata, oggetto di restauro negli anni scorsi, la Provincia ha infatti reperito le risorse anche per restaurare la facciata posteriore su via Berta. Per un importo di 50.000 euro, si è provveduto a  ripristinare l’intonaco a calce, sostituire i pluviali, ritinteggiare la facciata e le inferriate delle finestre al piano terra, restaurare e verniciare le persiane. L’intervento, eseguito con il benestare della Sovrintendenza di Bologna, è stato già apprezzato da molti residenti del centro e contribuirà, sulla scia anche dell’importante lavoro svolto dal Comune di Reggio Emilia attraverso il Bando facciate e la riqualificazione di vie e piazze, a rendere ancora più bella la nostra città. L’auspicio, ovviamente, è che la nuova e storica facciata venga rispettata da tutti, a partire dai writer…

Proprietà dell'articolo
modificato: mercoledì 12 giugno 2019