17 maggio. Blocca l’odio, condividi il rispetto

Giornata internazionale contro l'omo-lesbo-bi-transfobia: le iniziative promosse dal Tavolo interistituzionale, di cui fa parte anche la Provincia, per il contrasto all’omotransnegatività e per l’inclusione delle persone Lgbti+

Martedì 17 maggio ricorre la Giornata mondiale contro l’omobitransfobia, istituita dall’Unione Europea con la risoluzione del Parlamento Europeo del 26 aprile 2007 per ricordare con forza che le istituzioni e le comunità civili che condividono i valori del rispetto dei diritti umani e delle libertà fondamentali, la democrazia, lo stato di diritto, l’uguaglianza e la non discriminazione, sono impegnate a promuovere il rispetto per le persone gay, lesbiche, bisessuali e transessuali (LGBT) e a tutelarle da ogni forma di marginalità indotta da pregiudizi, odio ed intolleranza.

Per l’occasione il Tavolo interistituzionale per il contrasto all’omotransnegatività e per l’inclusione delle persone Lgbt – composto da Comune e Provincia di Reggio Emilia, Tribunale, Procura della Repubblica, Istituti Penali di Reggio Emilia casa circondariale, Questura di Reggio Emilia, Arma dei carabinieri di Reggio Emilia, Azienda Unità Sanitaria Locale Ircs, Università di Modena e Reggio Emilia, Ufficio Scolastico, Istituzioni Scuole e Nidi d’infanzia, Fondazione per lo sport, Fondazione Mondinsieme, Associazione Arcigay Gioconda – promuove, su Reggio e nei tanti Comuni reggiani che hanno aderito all’iniziativa, una serie di eventi e appuntamenti per sensibilizzare la cittadinanza e promuovere l’inclusione delle persone Lgbti+ (lesbiche, gay, bisessuali, transgender, intersessuali) in un’ottica di contrasto alle discriminazioni e di promozione delle pari opportunità, contro ogni forma di atteggiamento pregiudiziale basata sull’orientamento sessuale.

“E’ molto importante che anche quest’anno sia forte il nostro contributo per sensibilizzare le nostre comunità in materia di contrasto all’omofobia, alla bifobia e alla transfobia, anche promuovendo il coordinamento delle tante e interessanti iniziative promosse nella giornata del 17 maggio e non solo; per questo come Provincia siamo in prima linea per supportare e promuovere il cambiamento culturale necessario”, ha dichiarato la consigliera delegata alle pari opportunità e diritti Claudia Dana Aguzzoli.

Alcuni eventi sono in collaborazione con la rete RE.A.DY, la Rete italiana delle Regioni, Province Autonome ed Enti Locali impegnati per prevenire, contrastare e superare le discriminazioni per orientamento sessuale e identità di genere, anche in chiave intersezionale con gli altri fattori di discriminazione – sesso, disabilità, origine etnica, orientamento religioso, età – riconosciuti dalla Costituzione, dal diritto comunitario e internazionale. RE.A.DY costituisce per le Pubbliche Amministrazioni regionali e locali l’opportunità di uno spazio non ideologico di incontro e interscambio di esperienze e buone prassi finalizzate al riconoscimento e alla promozione dei Diritti Umani delle persone lesbiche, gay, bisessuali, transessuali, transgender (LGBT). RE.A.DY coopera con le Istituzioni nazionali e internazionali, con le Associazioni e con altre reti territoriali al fine di promuovere sinergie, valorizzare le risorse esistenti, diffondere le azioni positive sul territorio italiano. A questo link la lista dei partner.

Le iniziative in provincia

Tutto il mese di maggio, Multiplo, Cavriago: un gruppo di giovani reporter della Val d’Enza, i “Ragazzə stranamente Creativə”, affiancati dagli educatori territoriali della Cooperativa Sociale Creativ Cise, incontreranno al Multiplo, le associazioni Arcigay Gioconda e Polis Aperta. Le idee, gli stimoli e le sollecitazioni ricevuti durante questi incontri di confronto e dialogo arricchiranno il prossimo numero del giornalino mensile curato dai ragazzi, ragazze e ragazzə, in uscita nel mese di giugno. Il Multiplo propone inoltre due percorsi bibliografici per bambini, ragazzi e adulti: fiabe illustrate, romanzi, graphic novel, saggi e film che affrontano il tema della diversità difendendo la libertà di ognuno di autodeterminarsi al di fuori di qualunque stereotipo. la libertà di ognuno di autodeterminarsi al di fuori di qualunque stereotipo.

Sabato 14, ore 21, Teatro Franco Tagliavini, Novellara: “Le cose cambiano” regia di Franci Daniele, coproduzione Etoile Centro teatrale europeo, in collaborazione con la Regione Emilia Romagna e il Comune di Novellara. Ingresso gratuito. https://teatronovellara.it/evento/le-cose-cambiano/

Domenica 15, ore 16, Piazza Agorà, Casina: “Riflessione sulle discriminazioni basate sull’orientamento sessuale e identità di genere”, dibattito organizzato dal Comune di Casina e da Parole & Musica di Montanari Paolo, in collaborazione con Arcigay Gioconda.

Ore 17, Parco Rocca di Castelnovo di Sotto incontro con l’onorevole Alessandro Zan, relatore del disegno di legge che porta il suo nome,  che presenterà il suo libro dal titolo “Senza Paura”. All’incontro parteciperà la consigliera regionale Roberta Mori, prima firmataria della legge regionale contro le discriminazioni e le violenze determinate dall’orientamento o dall’identità di genere. Per prenotazioni contattare via Whatsapp il n. 3311972416.

Martedì 17, ore 21, Cinema Castello, Fabbrico: proiezione del film “Let’s Kiss – Franco Grillini, storia di una rivoluzione gentile” di Filippo Vendemmiati, vincitore del Nastro d’argento 2022 per il miglior documentario. Evento a cura del Comune di Fabbrico e Arcigay Gioconda.
A Castellarano, il Comune illuminerà la Rocchetta con i colori dell’arcobaleno e allestirà un’installazione con nastri colorati presso la sede del Municipio.

Sabato 21, ore 11, Sala Civica biblioteca, Albinea: inaugurazione e visita guidata alla mostra “Omocausto, lo sterminio dimenticato degli omosessuali” a cura di Arcigay Gioconda in collaborazione con il Comune di Albinea.

Il Comune di Scandiano ha invece previsto un evento all’interno della programmazione di  festivaLOVE2022 Innamorati che quest’anno ritorna nella città del Boiardo e propone un ricchissimo palinsesto di iniziative per la sua sesta edizione. L’iniziativa è in programma per domenica 19 giugno sul palco del cortile interno della Rocca dei Boiardo  (ore 18.30) con due ospiti amatissimi dai giovani, proprio perchè molto attivi anche sui social, che dialogheranno su queste tematiche. A breve l’organizzazione svelerà i nomi su www.festivalove.it

Le iniziative a Reggio Emilia

Sabato 14, ore 16, laboratorio aperto presso i Chiostri di San Pietro: “Il modo per dirlo, possibilità e insidie nel linguaggio”, un pomeriggio di incontro e approfondimento con esperte, artiste e attiviste. Evento organizzato da Teatro del Cigno in collaborazione con Hamans femminismo, LGBTQ+ and more. L’evento è vincitore del Bando Cultura del Comune di Reggio Emilia.

Domenica 15, ore 16.30, Binario 49: “Merenda arcobaleno”, pomeriggio dedicato alle famiglie della città. Letture, giochi e trucca bimbi a cura di Arcigay Gioconda e Binario 49.

Martedì 17, ore 20.45, Orti di Santa Chiara (Spazio Gerra): esperienza interattiva “L’arcobaleno Oppresso” a cura di Arcigay Gioconda e Coop. Giolli (centro permanente di ricerca e sperimentazione sui metodi boal e freire) con il supporto della Regione Emilia Romagna e in collaborazione con il Comune di Reggio Emilia. Ingresso libero.

Mercoledì 18 maggio, dalle 8.15 alle 17.15, Centro Internazionale Loris Malaguzzi: convegno “Identità transgender e promozione della salute”, a cura di Ausl Reggio Emilia. Evento finale del Progetto europeo SWITCH (Supporting Wellbeing and Integration of Transgender Victims in Care Environments with Holistic Approach). Iscrizione online obbligatoria, l’evento è aperto al pubblico e la partecipazione è gratuita. Il convegno è accreditato ECM per tutte le figure professionali sanitarie. 
https://www.ausl.re.it/identita-transgender-e-promozione-della-salute      

Venerdì 20, ore 18, Orti di Santa Chiara (Spazio Gerra): presentazione del libro “Ovunque, esplorazioni cromatiche del mondo queer” a cura di Orlandini Barbara e Sturmann Gianluca presso gli Orti di Santa Chiara (Spazio Gerra) Reggio Emilia. Evento organizzato dal Comune di Reggio Emilia in collaborazione con Arcigay Gioconda. Ingresso libero.
Ore 19, Orti di Santa Chiara (Spazio Gerra): “May be Queer – Dragshow nel parco” a cura di Maîtresse, aperitivo. Evento organizzato dal Comune di Reggio Emilia in collaborazione con Arcigay Gioconda e Maîtresse.
Ore 22, Ghirba, biosteria della Gabella: concerto dei Nebel 3000, band berlinese, post-punk noise.

Pubblicato: 05 Maggio 2022Ultima modifica: 19 Maggio 2022