Il ponte di Gatta sarà completamente ristrutturato

Costantemente monitorato da tre anni, ora potranno finalmente essere appaltati i primi lavori grazie a 2 milioni e 450.000 euro di fondi stanziati dal Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti

Il monitoraggio da parte della Provincia degli oltre mille km della propria rete stradale e dei 630 tra ponti e viadotti che è chiamata a gestire è costante e continuo, nonostante il significativo taglio di risorse che l’Ente ha subito post-riforma. Lo stato del ponte sul fiume Secchia sulla Sp 9 fra la località La Gatta di Castelnovo Monti e la località San Bartolomeo di Villa Minozzo è stato oggetto di indagini diagnostiche approfondite, condotte con l’apporto di specialisti del settore, già a partire dal 2018, anno in cui l’Ente ha richiesto un finanziamento al Ministero delle Infrastrutture e Trasporti per il completo rifacimento del ponte. Con il Decreto 123 del 19/03/2020 l’allora ministro Paola De Micheli ha sottoscritto un piano quadriennale destinando al ponte un finanziamento dell’importo complessivo di 2.450.000 euro così suddiviso: un primo lotto di 455.000 euro nel 2021, un secondo lotto per un importo di 1.400.000 euro nel 2022 e un terzo lotto per 600.000 euro nel 2023.

«Siamo grati dell’attenzione che tutti i cittadini riservano ai manufatti della rete provinciale e ogni segnalazione è preziosa per continuare il monitoraggio degli stessi – spiega il dirigente del Servizio Infrastrutture della Provincia di Reggio Emilia Valerio Bussei – ma in questo caso il ponte è sotto costante monitoraggio da parte della Provincia. La somma destinata dal Ministero permetterà di realizzare la completa ristrutturazione del ponte, sulla base del degrado rilevato, attraverso un intervento in lotti successivi graduato in funzione delle priorità delle opere da realizzare. Il primo lotto dell’importo di 450.000 euro ha già raggiunto la fase di progetto esecutivo ed è in corso di approvazione, per il successivo appalto da attuare entro l’autunno. Per i restanti 2 milioni di euro si prevede di assegnare i relativi servizi tecnici coerentemente con le date di assegnazione dei finanziamenti e di giungere alla completa realizzazione delle opere entro un triennio».

Pubblicato: 18 Agosto 2021