Nuovo Dpcm, le novità dal 6 novembre

La provincia di Reggio e l'Emilia-Romagna inserite in zona gialla. Spostamenti, scuole, attività culturali e commerciali: le principali misure in vigore almeno fino al 3 dicembre

Da domani venerdì 6 novembre – e fino al 3 dicembre – entrano in vigore le nuove misure previste dall’ultimo Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri (Dpcm) per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid-19. Per la provincia di Reggio e per tutta la regione Emilia-Romagna, inserita al momento nella zona gialla (quella a rischio meno elevato), queste le principali novità

🔸 SPOSTAMENTI 🔸
❌sono vietati dalle ore 22 alle 5 del giorno successivo
✅in tale fascia oraria consentiti esclusivamente gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute da autocertificare attraverso il modulo che può essere scaricato qui
❌vietato spostarsi verso una regione in zona rossa (Calabria, Lombardia, Piemonte e Val d’Aosta) o arancione (Puglia e Sicilia) se non per motivi di lavoro, salute o situazioni di necessità, sempre da autocertificare
✅dalle 5 alle 22 nessuna restrizione per gli spostamenti all’interno dell’Emilia-Romagna e tra regioni in zone gialle
❗❗capienza ridotta a non oltre il 50% su tutti i mezzi pubblici locali e regionali


🔸 SCUOLA 🔸
❗❗didattica a distanza al 100% per le scuole superiori
✅didattica in presenza per tutte le altre scuole e obbligo di mascherina in aula dai 6 anni in su


🔸 ATTIVITÀ CULTURALI E LUDICHE 🔸
❌oltre a teatri, sale da concerto e cinema chiusi anche musei e mostre
❌sospese le attività di sale giochi, sale scommesse, sale bingo e casinò, anche se svolte all’interno di bar e tabaccherie
✅consentito svolgere attività sportiva o motoria all’aperto, anche in parchi pubblici, purché nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno 1 metro (2 metri per l’attività sportiva), salvo che non sia necessaria la presenza di un accompagnatore per i minori o le persone non completamente autosufficienti


🔸 BAR E RISTORAZIONE 🔸
❗❗stop alle 18 per le consumazioni in bar e ristoranti
✅massimo 4 persone per tavolo (se non conviventi)
✅asporto possibile fino alle 22, nessuna restrizione per la consegna a domicilio


🔸 ATTIVITÀ COMMERCIALI 🔸
✅nessuna restrizione per negozi e attività di servizi alla persona, ovviamente solo nel pieno rispetto del distanziamento e dei protocolli di sicurezza
❌chiusi il sabato e la domenica e in tutti i giorni festivi e prefestivi i negozi all’interno di centri commerciali e mercati (tranne farmacie, parafarmacie, presidi sanitari, punti vendita di generi alimentari, tabacchi ed edicole).

Per leggere il testo completo del DPCM ➡️ clicca qui

Pubblicato: 05 Novembre 2020Ultima modifica: 12 Novembre 2020