Parte a Reggio il nuovo corso ITS per Digital Automation Makers

Iscrizioni fino al 13 ottobre per la formazione post diploma sulla gestione digitale di impianti industriali automatizzati. La presentazione nel Digital Hub di via Sicilia, che ospiterà le lezioni

Presentato, nella sede HTTC di via Sicilia (RE), il nuovo corso ITS per Digital Automation Makers con sede a Reggio Emilia che formerà profili professionali per la gestione digitale di impianti industriali automatizzati. Al termine del percorso didattico e formativo i partecipanti saranno in grado di sviluppare l’integrazione tra sistemi produttivi e fine linea con l’utilizzo di applicazioni e di strumenti digitali di acquisizione, controllo e supervisione dei flussi di dati di produzione, peculiarità professionali oggi molto ricercate sul mercato.

A tenere a battesimo questa nuova opportunità formativa sono stati i vertici del sistema territoriale di Confindustria e le Istituzioni locali che ne hanno illustrato le caratteristiche innovative e le importanti valenze nel campo dell’occupabilità.

Fabio Storchi, Presidente Unindustria Reggio Emilia, ha commentato:“Il corso ITS Digital Automation Makers nasce in continuità con i due precedenti dedicati a Meccatronica e Processi Industriali. I corsi sono stati progettati in collaborazione con le nostre aziende per formare quelle figure di tecnici specializzati indispensabili per guidare le nuove tecnologie ed ora difficilmente reperibili sul mercato del lavoro. Il sostegno di Unindustria Reggio Emilia ai percorsi ITS è parte del progetto strategico “Distretto Digitale”, voluto da Unindustria per accompagnare le imprese nella trasformazione digitale. La formazione tecnica, infatti, rappresenta una delle componenti fondamentali per la creazione dei saperi e delle competenze richiesti da Industria 4.0. I giovani così formati potranno fornire il loro contributo ai processi di cambiamento ed innovazione in atto nelle aziende manifatturiere”.

Ormes Corradini, Presidente Fondazione ITS Maker, ha spiegato: “Il tredicesimo corso di ITS Maker (terza presenza per la sola Reggio Emilia), è il risultato della fortissima volontà di questa città di conquistarsi un posto sul podio dello sviluppo economico emiliano romagnolo. Un ambizioso programma coordinato dalla forza motrice di Unindustria e del Comune di Reggio Emilia: digitalizziamo il territorio. Siamo orgogliosi di contribuire a formare quei ragazzi che rappresentano linfa vitale per le nostre aziende e dove le stesse aziende contribuiscono mettendo a disposizione del corpo insegnante ITS Maker i loro tecnici migliori”.

Vincenzo Colla, Assessore Sviluppo Economico e Green Economy, Lavoro, Formazione della Regione Emilia-Romagna, ha aggiunto: Oggi viviamo nell’epoca dell’economia della conoscenza che richiede la capacità di tenere insieme sviluppo e sapere. Non esiste un buon manufatto senza le competenze di grado di realizzarlo. La produzione specializzata, che consente alla nostra manifattura di competere sui mercati globali, procede a grande velocità e ha bisogno di saperi tecnici e scientifici sempre aggiornati. Il sistema degli ITS risponde pienamente a questa esigenza perché tiene insieme il sistema pubblico scolastico con quello della formazione e delle imprese, in una “rete di comunità” che da un lato garantisce alle imprese le professionalità necessarie e dall’altro assicura ai giovani un lavoro di qualità. Per questo come Regione Emilia-Romagna continueremo ad investire sugli ITS, finanziando totalmente i percorsi formativi e andando ad implementarli”.

Ilenia Malavasi, Vicepresidente della Provincia di Reggio Emilia e Consigliere provinciale delegata all’Istruzione, ha detto: “I corsi ITS sono nati dieci anni fa per la volontà di istituzioni, imprese, associazioni e scuole, un territorio che, insieme, ha capito l’importanza di un sistema formativo innovativo, che si candidava a tenere insieme scuola e impresa. È stata una sfida vinta. Oggi abbiamo infatti due corsi consolidati a Reggio Emilia, in Meccatronica e Processi, e ne presentiamo uno nuovo, continuando così a dare nuove opportunità ai nostri ragazzi. Preziosa e indispensabile è la collaborazione con le associazioni e le realtà imprenditoriali, la cui sinergia è fondamentale per qualificare sempre più i percorsi formativi in base alle esigenze del mercato del lavoro e per favorire una cultura legata allo sviluppo delle nostre realtà economiche. Abbiamo infatti bisogno che qui ricadano quelle ricchezze, quelle capacità e quelle idee di cui i nostri ragazzi sono portatori. Il corso ITS per Digital Automation Makers va esattamente in questa direzione e infatti vediamo che diverse realtà imprenditoriali, anche internazionali, scelgono di investire nelle nostre zone perché, tra gli altri fattori, possono avvalersi anche di un ottimo livello di competenze che i ragazzi acquisiscono a scuola. Fare sistema significa, infatti, ragionare insieme sullo sviluppo complessivo di un territorio, partendo dalla scuola e dalla formazione come elementi centrali.

Raffaella Curioni, Assessora a Educazione, Conoscenza, Università e Sport del Comune di Reggio Emilia, ha dichiarato: “Gli ITS sono percorsi che hanno una propria autonomia didattica con ore dedicate a lezione i frontali ma anche tantissima attività all’interno delle imprese. Questi percorsi consentono specializzazioni tecniche importanti e garantiscono occupabilità dei nostri giovani. Come affermato dal ministro all’istruzione Patrizio Bianchi in diverse occasioni crediamo che questo degli ITS sia un modello di formazione da cui il paese può ripartire e siamo molto soddisfatti che ancora una volta il nostro territorio e le nostre imprese colgano in pieno questa grande opportunità di formazione e crescita delle competenze mettendo a disposizione un ulteriore e stimolante percorso in tal senso”.

Giovanni Brugnoli, Vicepresidente Confindustria delegato al Capitale Umano, ha concluso dicendo: “Le competenze digitali sono sempre più difficili da reperire perché la domanda delle imprese è in forte aumento. Oggi, in maniera trasversale, tutta l’industria italiana ha un bisogno di figure ICT per diventare più competitiva: servono sempre di più tecnici in grado di gestire in digitale impianti automatizzati complessi in settori come la meccatronica, moda, alimentare, ceramica, packaging e molti altri. È allora un bene che nasca un corso ITS che formi queste figure, soprattutto giovani che vogliono fare un percorso di studio-lavoro per l’occupabilità, così come adulti che vogliono migliorare il loro posizionamento nel mercato del lavoro. L’ITS è il luogo più adatto a formare per il digitale, perché è un luogo legato al territorio e sostenuto dalle imprese, grazie anche al ruolo chiave delle associazioni industriali: in questo caso grazie a Unindustria Reggio Emilia e alla sua ormai storica sensibilità ai temi education che, con il corso ITS Digital Automation Maker, trova un’ulteriore conferma a servizio dei giovani e delle imprese.”

Il corso post-diploma è gratuito, con l’eccezione di un contributo per l’ammissione di 200 euro, ha durata biennale con 2.000 ore di formazione e ben 800 ore di stage in azienda. Le iscrizioni per il nuovo biennio scadono il 13 ottobre alle ore 16, mentre il corso prenderà il via tra fine ottobre e inizio novembre.

Informazioni sui corsi e sulle modalità di iscrizione: www.itsmaker.it, Federica Iotti tel. 0522921347 – 3462501430, mail: federica.iotti@itsmaker.it

Pubblicato: 30 Settembre 2021