SPID, novità da settembre per l’accesso con Lepida

La principale novità riguarda le One time password che verranno rilasciate illimitate attraverso app e - con sms - con un limite di 4 accessi a quadrimestre (ma non per gli anziani)

Dall’1 settembre 2021 cambia il sistema di accesso a LepidaID, l’identità digitale di Lepida che permette gratuitamente a cittadini ed imprese di utilizzare attraverso SPID tutti i servizi online di pubbliche amministrazioni e privati che sono parte del Sistema pubblico di identità digitale.

Dal Fascicolo sanitario al green pass, dall’app Io (cashback compreso) a PagoPA, dai vari bonus (docenti, vacanze, cultura, mobilità) alle borse di studio, dall’Inps all’Inail, all’Agenzia delle entrate, sono sempre più numerosi i servizi attraverso i quali si può accedere comodamente – attraverso appunto SPID – da pc, tablet o smartphone. E, con la pandemia, sono sempre più gli italiani in possesso di una identità digitale, tanto che da poco più di 9 milioni di utenti a luglio 2020, dopo un anno SPID ha quasi raggiunto i 23 milioni, con una crescita del 152%.

A Reggio e in Emilia-Romagna, il principale provider SPID è proprio Lepida, società pubblica per lo sviluppo dell’Itc controllata dalla Regione, a sua volta cresciuta nell’ultimo anno e mezzo fino alle oltre 830mila identità digitali rilasciate, circa 60.000 delle quali nella nostra provincia. E’ dunque consistente il numero di cittadini reggiani interessati dalle novità introdotte da Lepida a partire dall’1 settembre e relative, in particolare, allo sviluppo dell’app LepidaID (scaricabile gratuitamente per i sistemi Android, iOS, Emui o HarmonyOS, iOS da GooglePlay, AppStore o HuaweiAppGallery) e al nuovo meccanismo di rilascio delle OTP (One time password), le cosiddette “password usa e getta” che possono essere utilizzate un’unica volta e che, dopo l’utilizzo, perdono validità, per garantire maggiore sicurezza.

Cosa cambia

Dall’1 settembre le One time password – che vengono generate volta per volta e comunicate da Lepida agli utenti per accedere allo SPID – saranno disponibili con il tradizionale meccanismo (invio di sms sul cellulare) solo per 4 accessi a quadrimestre, per un totale di massimo 12 sms annui. Saranno invece illimitati (e sempre gratuiti) gli accessi tramite app LepidaID, che consente una generazione semplice e veloce dei codici OTP necessari per l’accesso.

Oltre a fornire i codici OTP, la app rende più rapido anche l’accesso da personal computer: l’utente che entra via SPID sul proprio pc a un servizio, come per esempio il Fascicolo sanitario elettronico, potrà usare la app per inquadrare con lo smartphone il QR Code visualizzato sulla pagina di login, autorizzare successivamente l’accesso ed entrare direttamente, senza necessità di digitare username, password e codice OTP.

Sms illimitati per gli anziani

Per non mettere in difficoltà i soggetti più deboli nell’utilizzo di strumenti digitali e informatici, al termine di un confronto tra Regione Emilia-Romagna e organizzazioni sindacali dei pensionati, Lepida ha deciso che la novità non riguarderà gli anziani nati nel 1945 e negli anni precedenti, che potranno quindi continuare a usufruire dell’invio dell’OTP illimitato via sms.  Inoltre, per i nati tra il 1946 e il 1956 (compresi), la limitazione ai 4 sms/quadrimestre verrà introdotta in maniera graduale nell’arco di otto mesi: a partire dall’1 gennaio 2022 per i nati tra il 1952 e il 1956 (compresi), dall’1 maggio 2022 per i nati tra il 1946 e il 1951 (compresi).

Nel frattempo, le organizzazioni sindacali dei pensionati, sempre in rapporto con Regione e Lepida, attraverso specifici corsi di formazione, aggiornamento e materiale informativo, assisteranno queste fasce di cittadini nel percorso di migrazione sull’app, attraverso specifici protocolli territoriali.

Affiancamento agli utenti

Per ovviare alle difficoltà che alcuni utenti possono incontrare nella migrazione al nuovo sistema sono stati resi disponibili strumenti dedicati di aiuto e informazione, che si affiancano alle consuete attività di helpdesk che nell’ultima settimana hanno registrato un incremento di chiamate, seppur in una percentuale molto limitata rispetto agli utenti interessati. In particolare: 

una pagina web con tutte le informazioni e i sistemi di supporto realizzata direttamente da Lepida: https://app.lepida.it

attività di formazione, avviate nel contesto del progetto Digitale Comune, che la Regione Emilia-Romagna ha avviato per sostenere la transizione alle piattaforme nazionali, inclusa l’identità SPID e a cui ci si può iscrivere attraverso la pagina: https://digitale.regione.emilia-romagna.it/digitale-comune/come-imparo

La Provincia di Reggio Emilia – che dall’1 luglio 2019 grazie all’impegno dell’Unità operativa Servizi informativi è sportello LepidaID-SPID – ha a sua volta messo a disposizione degli utenti una pagina con tutte le informazioni relative all’ottenimento dell’identità digitale, agli incontri di informazione promosso dalla Regione ed anche alle recenti novità introdotte da LepidaID consultabile cliccando qui.

Si precisa che lo sportello SPID della Provincia di Reggio Emilia, fornisce assistenza soltanto per quanto riguarda il riconoscimento di persona (de visu) previsto dalla procedura di registrazione di una nuova identità digitale LepidaID-SPID, riconoscimento che può appunto essere effettuato recandosi negli uffici dei Servizi informativi (al piano terra di Palazzo Allende, in corso Garibaldi 59) muniti di documento di identità, codice fiscale e telefono cellulare previo appuntamento (scrivendo a: sistemi.informativi@provincia.re.it).

Per quanto riguarda funzionamento ed utilizzo dell’identità e della app, nonché il nuovo sistema di invio delle OTP, occorre rivolgersi a Lepida consultando innanzitutto la pagina di supporto https://app.lepida.it, dove sono presenti anche video tutorial e FAQ.

In caso di ulteriore necessità, è anche possibile scrivere a Lepida utilizzando l’apposito web form oppure chiamare il numero verde 800 445500 (premere il tasto 3 al termine del messaggio vocale), attivo da lunedi a venerdi dalle 8:30 alle 18:30 e il sabato dalle 8:30 alle 13:30.

Pubblicato: 02 Settembre 2021Ultima modifica: 03 Settembre 2021